Concluse le sessioni di prova di Montmelò non solo le squadre tirano un sospiro di sollievo e s’impegnano a modificare le vetture secondo il nuovo regolamento FIA al fine d’incrementare le competitività, ma tirano le somme anche gli staff della Pirelli

La Pirelli si è aggiudicata la fornitura triennale di pneumatici per la Formula 1. Il primo anno di fornitura è stato decisamente interessante sia come esperimento che come resa delle gomme offerte alle squadre. Anzi, molte delle gare si sono giocate proprio sulla gestione degli pneumatici.

Adesso la Pirelli prova a vedere quel che è successo durante i test, a Jerez e a Montmelò. Il nuovo assetto delle monoposto infatti, richiede delle gomme nuove e performanti.

A Barcellona si è tenuta la seconda sessione di test in cui sono stati percorsi 17.207 chilometri con le gomme Pirelli ed in particolare con le P Zero Silver Hard, White Medium, Yellow Soft e Red Supersoft.  Le gomme più usate sono state sicuramente le P Zero White Medium, mentre non si sono viste all’opera le gomme per il bagnato.

Hembery ha preso atto della scelta delle squadre di avvalersi soprattutto della mescola media ed ha valutato positivamente la risposta delle gomme della sua società. Adesso ha ottenuto anche qualche input per migliorare la tenuta della mescola.