Il mercato piloti ha mietuto delle vittime nel Circus e per uno che torna nella Formula 1 come Raikkonen ce n’è uno che dalla F1 va via come Nick Heidfeld. Non volontariamente, è inteso. Ecco cos’è successo. Nick Heidfeld ha un curriculum vitae di tutto rispetto nella Formula 1, sono dieci anni che si barcamena e combatte sui circuiti internazionali. La sua ultima squadra, però, ha deciso di farlo fuori, o meglio ha preferito alla sua esperienza un giovane ingresso.

Stiamo parlando ovviamente di Bruno Senna che ha firmato un buon contratto con la Williams oggi, ma che fino all’anno scorso era in quota Renault, e ha determinato la “fuoriuscita” di Heidfeld. Il pilota in questione però non si è arreso e ha deciso di cambiare completamente strada.

E’ di poche ore fa la notizia del suo ingaggio da parte del Team Rebellion che gli consentirà di misurarsi nel Campionato Mondiale Endurance. In più ha deciso di correre anche la 24 Ore di Le Mans.

Rimasto senza volante, come si dice in gergo, ha fatto di necessità virtù ed ora è pronto a dire addio al Circus. Un po’ come è successo a Barrichello che dovrebbe invece andare alla Indycar.

La scuderia svizzera che ha ingaggiato Heidfeld ha già detto che correrà anche la 12 Ore di Sebring e la 6 Ore di Spa con una vettura che presumibilmente dovrebbe essere una Lola-Toyota LMP1.