Buone notizie per la Ducati: dopo l’operazione di Rossi, è finito sotto i ferri anche Hayden. Entrambi i piloti adesso sono a casa, pronti ad affrontare il periodo di riabilitazione necessario per tornare in pista. Valentino Rossi è andato alla Cattolina per operarsi. L’intervento è durato pochi minuti e dopo qualche ora il campione era già pronto a tornarsene a casa. In realtà doveva soltanto togliersi un chiodo istallato in seguito alla caduta del 201o durante il GP del Mugello.

Per Hayden, invece, la situazione era più seria. Si prevedeva che potesse guidare serenamente mentre i test di Jerez l’hanno costretto a lasciare la moto, tornare in America e sottoporsi a controlli più approfonditi.

NickY Hayden è seguito dal dottor Ting che l’ha voluto operare nella clinica di Freemont in California. Anche per lui si è trattato di un intervento lampo, visto che sono bastati 40 minuti.

La spalla destra di Hayden è stata operata in artroscopia. Il dottor Ting dice di aver notato un danno al labbro cartilagineo della spalla del pilota e quindi ha provveduto alla sutura. Hayden si è già sottoposto alla visita di controllo post-operatoria ed è stato confermato che l’intervento è andato a buon fine.

Adesso per lui e per il compagno di squadra inizia un periodo di convalescenza. Hayden dovrebbe tornare in pista per la seconda sessione di test che si terranno sempre a Sepang dal 28 febbraio al primo marzo.