Ha vinto Hamilton sul circuito tedesco di Nuerburgring. La McLaren si è imposta davanti alla Ferrari di Alonso che ha lasciato indietro Webber e il campione in carica Vettel. Soltanto quinto Massa che ha avuto un problema al pit stop.

L’ha definita una delle gare più importanti e belle della stagione, Lewis Hamilton. Una vittoria speciale soprattutto perché la macchina si è dimostrata la più veloce. Hamilton attribuisce il successo ad un gran lavoro di squadra, che ha reso di nuovo competitiva la McLaren.

Si è dovuto accontentare di un secondo posto Alonso, che avrebbe voluto fare il bis dopo Silverstone e racimolare ancora qualche punto per insidiare il titolo iridato.

La Ferrari ha dimostrato di essere in ripresa continua ma quel che è mancato ad Alonso, è stato il supporto di Massa, vittima di un ritardo ai box.

Prima ancora della delusione di Massa, però, bisogna parlare un attimo delle due Red Bull, quella di Webber che nonostante la pole, ha perso terreno finendo la corsa sul gradino più basso del podio.

Ancora peggio Vettel che si è dovuto accontentare di un quarto posto. Le Red Bull, dicono gli esperti, non sono più le monoposto d’inizio stagione: non riescono a girare veloce come prima.

Infine Massa che rimedia un quinto posto e una ricca dose di delusione. Ha visto un dado volare durante il cambio gomme. Di certo c’è che incidenti del genere, Silverstone lo dimostra, possono capitare anche ai migliori, ma in un momento d’oro per la Ferrari, è importante che entrambi i piloti siano al cento per cento.