Lewis Hamilton ha centrato due pole position nei primi due gran premi ma poi non ha avuto continuità nella gara della domenica e nella classifica iridata figura al secondo posto dietro Alonso. In Cina la partenza sarà in salita a causa di una penalizzazione. Hamilton sarà costretto a perdere cinque posizioni nella griglia di partenza ma stavolta la penalizzazione non è legata affatto ai suoi comportamenti in pista.

L’anglocaraibico della McLaren infatti, è stato molto corretto in pista ma la sua monoposto ha un problema. La Mp4-27 che guida deve essere sottoposta ad una sostituzione. Gli ingegneri hanno localizzato il problema nella scatola del cambio.

Ma il loro intervento non è tempestivo, nel senso che a Woking si sono resi conto del disagio arrecato ad Hamilton soltanto a 48 ore di distanza dalle prove libere del Gran Premio di Shanghai.

Cosa vuol dire? Che il team può mettere mano alla scatola del cambio, sostituirlo perché non ci sono altre soluzioni, ma Hamilton dovrà scontare una penalità che equivale alla perdita di 5 posti sulla griglia di partenza. Se volessimo fare i conti alla McLaren, potremmo dire che Hamilton, pur centrando un’altra pole a Shanghai, partirebbe soltanto quinto.

Il vantaggio è tutto nelle mani degli avversari, tra cui sicuramente c’è un insidiosissimo Jenson Button.