Hamilton era il grande atteso del Gran Premio canadese e non ha deluso i suoi fan diventando il settimo vincitore diverso della settima gara stagionale. Non è andato tutto liscio e il suo successo è stato davvero meritato. 

Il Gran Premio del Canada, la storia dell’automobilismo lo conferma, è particolarmente adatto allo stile di guida grintoso e scattante di Hamilton che l’altro giorno ha centrato il suo terzo successo in Canada su cinque partecipazioni.

La vittoria è stata sudata perché Alonso e Vettel hanno provato in tutti i modi a insidiare il suo primato. Vettel, dalla sua parte, aveva anche la pole conquistata il sabato, ma tutti sapevano che Lewis era il più veloce.

Per questo è stato pensato di fare un pit stop in meno, una decisione sbagliata, visto che Hamilton, uscito per la seconda volta dai box, ha rimontato. Ecco è proprio la rimonta che ha fatto emergere l’immagine di un pilota concentrato, determinato a vincere ma rispettoso degli avversari.

E’ stato un finale di potenza quello in cui Hamilton ha espresso cuore e grinta. Dalla sua anche una strategia buona riguardo l’usura degli pneumatici. In dieci giri ha collezionato una serie di passaggi da record e ha accumulato ben 4 secondi su Alonso, dopo il sorpasso ai danni del ferrarista.