Una delle squadre che ha saputo ottenere i migliori risultati in Canada, è stata la McLaren. In effetti il secondo posto sulla griglia di partenza di Hamilton non stupisce visto che il tracciato di Montréal si addice molto al suo stile di guida. I bookmaker lo sanno e non pagano troppo la vittoria dell’anglocaraibico. 

Hamilton ha corso ben cinque volte, durante la sua carriera, il Gran Premio in Canada e questa è la quarta volta che parte dalla prima fila. Il tutto grazie ad una zampata del pilota proprio nell’ultima parte della Q3 quando Hamilton ha scavalcato il leader della classifica iridata.

Leggermente in difficoltà, invece, Jenson Button che rientra sì tra i migliori ma è il fanalino di coda della top ten del Circus. In realtà, la prima fase di gara l’ha visto protagonista ma quando i piloti entrano con gomme soft e super soft, in mezzo allo stupore generale degli osservatori, le cose cambiano.

Una scelta strategica discutibile che in un eccesso di prudenza ha finito per compromettere la prova di Button. Il pilota è uscito in pista con le super soft ma poi è tornato ai box per montare le Pirelli PZero Supersoft visto che aveva rovinato l’anteriore destra con un bloccaggio in frenata.