Il britanno potrebbe sostituire Schumacher

Il dilemma è stato sciolto, dopo varie cifre e interessamenti la parola fine sul triangolo Mercedes – Hamilton – McLaren è terminato, il pilota britannico ha firmato un contratto che lo legherà per i prossimi tre anni alla Mercedes.
Hamilton, secondo voci di corridoio, guadagnerà circa 19 milioni di euro a stagione e andrà a far coppia con Rosberg con la relativa esclusione di Schumacher, il pilota britannico ha poi dichiarato: “E ‘giunto il momento per me di affrontare una nuova sfida e sono molto entusiasta di iniziare un nuovo capitolo con la Mercedes. Mercedes-Benz rappresenta un incredibile patrimonio nel mondo dei motori con la stessa passione per la vittoria che ho io. Insieme saremo in grado di crescere e affrontare questa nuova sfida. Io credo di poter contribuire a portare in alto le Frecce d’argento e raggiungere il nostro comune obiettivo di vincere il campionato del Mondo”.
Con il passaggio di Hamilton alla Mercedes la McLaren affidera la sua auto a Perez che ha commentato il suo passaggio: “Sono entusiasta e felice di diventare un pilota della McLaren. Si tratta di uno dei più grandi team nella storia della Formula Uno. Per più di 40 anni la McLaren è stata una monoposto che ogni pilota ha aspirato a guidare. Sono cresciuto con i grandi trionfi di Ayrton Senna e sono davvero onorato che mi hanno scelto per collaborare con Jenson Button a partire dal 2013. Ho trascorso la stagione 2012 lavorando molto duramente per dimostrare il mio potenziale, ma sono sempre rimasto umile e concentrato. Io sono, e sarò sempre, estremamente grato a Peter Sauber e tutta la scuderia per avermi dato la possibilità di correre in Formula Uno”.