Guido Meda a Sky dal 2015. La notizia era nell’aria da tempo ed è stata ufficializzata nella giornata del 7 gennaio. La voce storica del Motomondiale su Italia Uno approda dunque a Sky Sport, che dallo scorso anno detiene i diritti per la trasmissione in esclusiva di tutte le gare in diretta del Motomondiale e del campionato del mondo di Formula 1.

Il giornalista milanese abbandona dunque Mediaset e la cronaca del Mondiale Superbike a fianco di Max Biaggi. Meda – si legge sul sito di Sky – guiderà la redazione Motori con la qualifica di Vice Direttore di Sky Sport e racconterà in diretta le gare della MotoGP. In particolare coordinerà il lavoro del team dei canali Sky Sport MotoGP HD (canale 208) e Sky Sport F1 HD (canale 207), accesi 24 ore su 24 sul mondo delle moto e della F1 con oltre 30 ore live di diretta ogni weekend di gara.

“Per uno appassionato come me da sempre di moto, di auto, di sport e del proprio mestiere è difficile immaginare qualcosa di meglio - ha detto Meda -. Non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura. Raccontare i motori con la squadra, la tecnologia e la qualità di Sky Sport è entusiasmante e sono felice di mettere a disposizione di questo grande gruppo l’esperienza che ho maturato negli anni. Vorrei che il risultato fosse un lavoro interessante e divertente per chi lo fa e per chi lo segue”. Dopo la parentesi del 2014 nelle derivate di serie, Guido Meda torna dunque grazie a Sky sui circuiti della MotoGP su cui sarà ancora protagonista Valentino Rossi, un campione osannato a ogni vittoria dallo stesso Meda con la celebre citazione “tutti in piedi sul divano”.

LEGGI ANCHE

Libri estate: Il miglior tempo di Guido Meda

Suzuki MotoGP 2015: video e backstage

MotoGP piloti 2015: lo schieramento

Mercato MotoGP 2014: Suzuki a caccia di Valentino Rossi?

MotoGP, le pagelle della stagione 2014

MotoGP Mugello 2014: Valentino Rossi da record, 300 GP

Progetto TIM e Ducati #guardaavanti: l’intervista ad Andrea Iannone