Tanto è stato detto e scritto su alcool e guida. Un ulteriore particolare che dovrebbe far riflettere chi non vuole rinunciare al bicchierino prima di guidare arriva da una recente sentenza della Cassazione. La Corte ha stabilito che per multare un guidatore in stato di ebbrezza non è indispensabile che le forze dell’ordine effettuino l’alcoltest; è invece sufficiente che siano presenti i sintomi dell’ubriachezza. I giudici hanno ribadito, basandosi sulla giurisprudenza della Cassazione, che lo stato di ebbrezza può essere accertato con qualsiasi mezzo, quindi anche valutando i sintomi.

Se però non è possibile stabilire oltre ogni ragionevole dubbio il grado di ebbrezza una volta stabilito il superamento della soglia minima, va applicata la sanzione minima. Sempre che il comportamento del guidatore ebbro non sia tale da ritenere superata anche una o entrambe le soglie successive; cioè se il guidatore dà in escandescenze è possibile infliggere le multe più elevate anche senza l’alcoltest.

photo credit: n3m01983 via photopin cc