Salire a bordo, regolare il sedile, impostare gli specchietti e avviare il motore azionando la chiave di accensione: sono le basi che qualunque automobilista ha imparato a memoria ed esegue ormai meccanicamente ogni volta che è necessario mettersi in viaggio, ma sono anche azioni che tra qualche anno potrebbero essere solamente un vetusto ricordo del passato. Il futuro, infatti, è “autonomo” e per far capire meglio cosa si intende con questo termine, Mercedes ha pensato di mostrare al pubblico un prototipo che anticipa come potrebbero essere le automobili tra qualche anno.

La guida autonoma è infatti uno degli obiettivi a cui si sta lavorando molto a Stoccarda e uno dei primi risultati è la Mercedes S500 Intelligent Drive, una concept basata sull’ammiraglia Classe S e interessante non tanto per la linea o per le soluzioni legate alla propulsione, ma per la configurazione innovativa dell’abitacolo, che vuole rappresentare un punto di rottura con quanto conosciuto finora.

Gli interni del futuro vedono infatti l’automobile più come un salotto che come un veicolo destinato a trasportare le persone da un punto a un altro. Con la guida totalmente appannaggio dell’intelligenza artificiale, la permanenza a bordo sarà caratterizzata infatti dalla possibilità di lavorare, rilassarsi navigando in Internet, giocare e più in generale, spendere come si desidera il tempo necessario per completare il viaggio.

Per capire quanto Mercedes creda nei veicoli a guida autonoma sono sufficienti le dichiarazioni di Herbert Kohler, Responsabile Group Research and Sustainability e Chief Environmental Officer di Daimler: “Siamo convinti che la guida autonoma rappresenti un passo importante verso viaggi più confortevoli ed una circolazione senza incidenti. Le vetture a guida autonoma garantiscono un clima più rilassato in particolare in situazioni di guida considerate di solito critiche, come per esempio in coda, in centro città o durante i viaggi più lunghi. Si aprono così nuove possibilità di sfruttare in modo ottimale il tempo del viaggio. Il tempo trascorso in auto assume ora una qualità completamente nuova”.

La Mercedes S 500 Intelligent Drive è un laboratorio su quattro ruote che esalta il concetto di “Autonomous Mobility” unendo il lusso di una grande berlina con l’esperienza della realtà virtuale. Non è un caso se per progettare l’abitacolo del prototipo gli ingegneri e i designer hanno collaborato con alcuni futurologi, riuscendo a creare un ambiente dotato visori 3D e di quattro sedili a conformazione variabile con sedute girevoli che consentono di essere posizionati anche contro il senso di marcia, per permettere ai passeggeri di sedersi faccia e faccia come succede a un tavolo durante una riunione di lavoro o in un momento di relax.

A beneficiarne, secondo Mercedes, sarà anche la sicurezza, ma nel caso in cui si dovesse desiderare il ritorno alla guida manuale il costruttore ha pensato di aggiungere un volante estraibile che può essere attivato e usato in qualsiasi momento.