Volvo Cars ed Ericsson si sono unite per sviluppare la migliore soluzione possibile per la trasmissione streaming di contenuti media sulle auto a guida autonoma.

Le due aziende, dunque, si sono unite per dare vita ad una nuova tecnologia che possa dare la possibilità alle persone di sfruttare al meglio tutti i vantaggi della guida autonoma: avendo mani e occhi liberi, di fatto, poter usufruire di materiali media in streaming diventa un modo anche per avere tempo proprio e potersi dedicare ad attività altre.

Al Ces 2016, la fiera più importante al mondo dell’elettronica, Volvo ha svelato al mondo intero quanto sta facendo in collaborazione con Ericsson: “Abbiamo recentemente svelato la nostra visione relativa al design degli interni delle automobili completamente autonome con Concept 26 – le parole di Anders Tylman, General Manager Volvo Monitoring & Concept Center di Volvo Car Groupora stiamo lavorando attivamente a soluzioni future che offrano la migliore esperienza utente quando si viaggia in modalità completamente autonoma. Immaginate una strada piena di auto senza conducenti con i loro occupanti seduti sul sedile posteriore a guardare i loro programmi TV preferiti in alta definizione. Questo nuovo modo di spostarsi richiederà nuove tecnologie e una larghezza di banda molto più ampia per garantire una esperienza senza intoppi e divertente”.

La prima necessità sarà creare una rete a banda larga efficiente e molto stabile; questo, ovviamente, andrà a vantaggio di tutti ma è chiaro che lo sviluppo della guida autonoma porterà un significativo cambiamento nella domanda di reti mobili: “Le nostre ricerche mostrano che quasi il 70 per cento di tutto il traffico dati in mobilità sarà di tipo video nei prossimi anni – le parole di Claes Herlitz, Head of Automotive Services di Ericsson – questo richiede una soluzione innovativa di connettività, cloud e analytics che non sia solo in grado di servire molteplici veicoli in movimento sulla strada, ma abbia anche la capacità di fornire un servizio di alta qualità e senza interruzioni a cui il consumatore di oggi è abituato”.

Le novità all’orizzonte e saranno molteplici: navigazione semplice, lista di potenziali contenuti media basata sulle preferenze personali, contenuto ottimizzato e cucito addosso ad ogni conducente e molto altro.