Un raduno, ma non solo. Anche quest’anno il lago Worthersee, e più precisamente la località di Reifnitz-Maria Worth (Austria), si è reso protagonista del solito miracolo: radunare attorno alle sue piccole sponde oltre 200.000 visitatori, tutti appassionati di Golf e di auto che, come ormai accade da 34 anni, hanno messo in mostra i propri pezzi da novanta conquistando le strade della piccola località della Carinzia.

Il GTI Worthersee 2015 ha visto sfilare veramente di tutto: auto originali tenute benissimo, altre modificate con sospensioni particolari o ritocchi molto elaborati; altre ancora, semplicemente adornate con Minions, canguri, criceti, teschi e quant’altro. Il leitmotiv era uno solo: mettersi in mostra e condividere la propria passione, magari facendosi fare anche i complimenti per “come è tenuta bene la sua auto”; tanto è inutile nasconderlo, i complimenti piacciono sempre a tutti.

Volkswagen ha approfittato dell’evento per presentare al mondo intero la nuova Golf GTE Sport e la Golf Clubsport (SCOPRITE TUTTO CLICCANDO QUI), quest’ultima prossima protagonista del videogioco Gran Turismo 6. Ma non solo: la Marca tedesca ha fatto sfoggio anche di un esclusivo prototipo su base Golf GTI, creato da un pool di 13 giovanissimi stagisti designer dell’azienda a partire da una scocca “nuda” della sportiva. Il risultato non è niente male, anzi: decisamente accattivante. E poi spazio al campione del mondo di rally, Sebastien Ogier, che ha dato libero sfogo alla sua fantasia intrattenendo il pubblico presente con acrobazie a bordo della sua Polo da rally. E tra il campione del mondo di parcheggio che stabilisce un nuovo record e centinaia di belle ragazze preda di balletti sfrenati e body pianting, tutti a sorseggiare una buona birra a bordo della propria auto. Una Volkswagen Golf, ovviamente. Meglio ancora se vintage e tenuta bene.

Il Gti-Treffen negli anni è ormai divenuto una sorta di mega festival delle auto, un appuntamento irrinunciabile per gli appassionati del genere. In questi giorni, tra le altre attività, vi è infatti una grandissima affluenza naturale di auto pesantemente modificate che si esibiscono in rumorosissimi drifting e gare di partenze sulle strade cittadine.