Il Gruppo PSA supera il milione di vendite in Europa e cresce del 7,4%. I dati globali sul colosso francese nei primi sei mesi del 2016 vedono nel Vecchio Continente una decisa crescita rispetto al primo semestre del 2015, con 1.056.000 unità immatricolate rispetto alle 983.544 dello stesso periodo nello scorso anno.

Le vendite Peugeot aumentano del 7,9 %, con 601.000 unità, sostenute in particolare dalla 2008 (+ 16 % e 99.900 vendite) e Partner (+ 8 % e 62.800 vendite), che occupano il secondo posto nei rispettivi segmenti in Europa. Anche 208 e 308 continuano a crescere: 208 (+ 15% e 157.800 vendite) e 308 (+10 % e 119.200 vendite). I risultati sono particolarmente interessanti in Italia (+ 17,4 %), in Spagna (+ 12,5 %) e nei Paesi Bassi (+ 8,8 %) in attesa del debutto dei nuovi SUV Peugeot 2008 e 3008, e i nuovi Traveller ed Expert.

Con 414.000 unità, invece, Citroën registra vendite record degli ultimi 5 anni, con una crescita del 7,2%. Una dinamica sostenuta da C4 Picasso, leader dei monovolume in Europa, ma anche da C4 Cactus e C1. Per quanto riguarda i veicoli commerciali leggeri, Berlingo conferma il suo successo e resta leader nel suo segmento. Prestazioni che permettono al marchio di guadagnare terreno nei mercati maggiori (Gran Bretagna, Spagna e Germania) in attesa di una nuova accelerazione nel secondo semestre grazie a Nuova C4 Picasso, Nuovo Jumpy, SpaceTourer e Nuova C3.

Il brand DS incrementa dello 0,7% le vendite, con 40.900 unità grazie a una una gamma totalmente rinnovata e capitanata da DS 4 Crossback, che rappresenta il 28% delle vendite tra DS 3 e DS 4. Il marchio continua a estendere la sua rete commerciale con 21 DS Store e 86 Salon DS in Europa a fine giugno mentre la rete dedicata prevederà 234 siti nel mondo per un’esperienza cliente unica e personalizzata che sarà raccontata al prossimo Salone di Parigi.

In Cina e Sud Est Asiatico, in un mercato in piena mutazione, le vendite del Gruppo PSA registrano una flessione del 19,4 %, con 297.000 unità. Dopo la berlina DS 4S, il Gruppo PSA prepara nel secondo semestre un’offensiva commerciale che proseguirà con il lancio di 5 SUV da qui al 2018. Peugeot prevede il lancio di 18 nuovi modelli in Cina entro il 2020 ed il restyling di due dei tre best seller Peugeot sul primo mercato mondiale: la 308 Sedan e la 3008 entro fine anno. Per seguire l’andamento in ascesa del segmento SUV in questo mercato il Gruppo PSA inaugurerà nel settembre 2016 un nuovo centro produttivo a Chengdu. Diversa la situazione nella regione del Medio Oriente e Africa, dove il Gruppo PSA ha affrontato un contesto economico sfavorevole con una contrazione delle vendite nella regione (-13,3 %) mentre si sta preparando il ritorno in Iran e siglato un accordo di joint-venture a giugno con Iran Khodro, partner storico del marchio Peugeot.

In Eurasia, nonostante un contesto economico fortemente compromesso e un mercato in ribasso, in particolare in Russia (-14,7 %), il Gruppo PSA stabilizza le vendite (-0,1 %) e continua a concentrarsi sulla redditività. Nella regione India e Pacifico, il Gruppo PSA è trainato dal mercato giapponese che rappresenta il 49 % delle sue vendite nella zona. Bene, invece, i risultati in America Latina dove il Gruppo PSA rafforza le sue posizioni, con 88.800 vendite e un incremento del 16,4% in un mercato in flessione dell’8,2%, conquistando una quota di mercato storica di oltre il 7% in Cile. Peugeot registra un incremento di vendite del 26% trainato dall’Argentina (+45 %), Cile (+38 %) e Brasile (+2 %) in un mercato in forte ribasso (-25 %) mentre Citroën mantiene le posizioni sul semestre con un incremento in Argentina (+ 29%) e Cile (+55 %).