In queste ultime ore che ci separano dal Gran Premio tedesco di Hockenheim, la Formula 1 sta vivendo dei momenti di grande attesa, visto che sul circuito della prossima gara se ne vedranno delle belle in termini di sviluppo tecnico e non solo. 

Il campionato di Formula 1 è arrivato al giro di boa e ci s’interroga in questi giorni sul fatto che molte squadre non hanno ancora raggiunto la perfezione nello sviluppo della monoposto. Tutto dipende dal fatto che gli ingegneri cercano degli escamotage per superare i limiti imposti dal regolamento.

Intanto tutto lo spettacolo, diversamente rispetto a quello che accadeva in passato, è affidato ai piloti che per guadagnarsi un posto nell’albo dei vincitori di un gran premio sono disposti a fare di tutto, anche qualche manovra un po’ avventata.

E’ il caso ad esempio di Maldonado. Oggi però vogliamo parlare soprattutto della Lotus che dall’inizio della stagione ha dimostrato una competitività inaspettata. Purtroppo anche questo team deve sottostare alle regole della Formula 1.

Il prossimo fine settimana, quindi, ad Hockenheim, durante la decima gara del campionato, Grosjean dovrà scontare una penalità per un problema tecnico rinvenuto nella monoposto che ha comportato la sostituzione “in corsa” della trasmissione della vettura.

Il direttore tecnico della Lotus ha dichiarato:

Nella sfortuna, siamo stati fortunati ad averlo evidenziato prima dell’inizio della gara. Purtroppo questo, per Romain, significherà partire cinque posizioni indietro a Hockenheim, ma come ha dimostrato a Silverstone, anche partendo dietro può fare molto bene.