Ci si attendeva una risposta da campione da parte di Nico Rosberg nei confronti del collega in Mercedes e rivale Lewis Hamilton e così è stato con il tedesco che sfodera un giro davvero pazzesco che va a sfiorare il muro dell’1.35 sorprendendo tutti e, molto probabilmente, anche se stesso e andandosi a conquistare la nona pole position stagionale contro le sette di Hamilton. Premesse dunque per un GP degli Stati Uniti all’insegna delle emozioni da seguire col fiato sospeso per tutti i 56 giri previsti. Molto agguerrite anche le Williams, soprattutto in considerazione della lotta per il terzo posto nella classifica costruttori contro le Ferrari con la seconda fila tutta ad appannaggio della scuderia britannica grazie a Bottas e Massa, rispettivamente terzo e quarto in griglia, che hanno dimostrato un buon feeling con le monoposto per tutto il weekend. Ricciardo qualificatosi quinto e Alonso sesto sono sempre lì a voler dimostrare fino allo spasimo che comunque vadano le cose, loro ci sono sempre e promettono battaglia, ma il loro passo gara è oggettivamente lontanissimo dalle prime due file. Le McLaren, protagoniste per così dire negli ultimi gran premi, non dovrebbero impensierire: Magnussen è ottavo e Button sconta una penalizzazione per la sostituzione del cambio partendo dalla 12a posizione. Vettel partirà invece direttamente dalla pit-lane, dovendo scontare anch’egli una penalizzazione ed essendo rimasto escluso dal Q2.

Griglia di partenza

Pos No Pilota Team Q1 Q2 Q3 Giri

1 6 Nico Rosberg Mercedes 1:38.303 1:36.290 1:36.067 20
2 44 Lewis Hamilton Mercedes 1:37.196 1:37.287 1:36.443 16

3 77 Valtteri Bottas Williams-Mercedes 1:37.249 1:37.499 1:36.906 19
4 19 Felipe Massa Williams-Mercedes 1:37.877 1:37.347 1:37.205 20

5 3 Daniel Ricciardo Red Bull Racing-Renault 1:38.814 1:37.873 1:37.244 17
6 14 Fernando Alonso Ferrari 1:38.349 1:38.010 1:37.610 16

7 22 Jenson Button McLaren-Mercedes 1:38.574 1:38.024 1:37.655 17
8 20 Kevin Magnussen McLaren-Mercedes 1:38.557 1:38.047 1:37.706 16

9 7 Kimi Räikkönen Ferrari 1:38.669 1:38.263 1:37.804 22
10 99 Adrian Sutil Sauber-Ferrari 1:38.855 1:38.378 1:38.810 15

11 13 Pastor Maldonado Lotus-Renault 1:38.608 1:38.467 16
12 11 Sergio Perez Force India-Mercedes 1:39.200 1:38.554 16

13 27 Nico Hulkenberg Force India-Mercedes 1:38.931 1:38.598 16
14 26 Daniil Kvyat STR-Renault 1:38.936 1:38.699 17

15 25 Jean-Eric Vergne STR-Renault 1:39.250 10
16 21 Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 1:39.555 10

17 1 Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 1:39.621 3
18 8 Romain Grosjean Lotus-Renault 1:39.679 8

Note:
Button qualificatosi 7° scalerà cinque posizioni per sostituzione del cambio. Kvyat qualificatosi 14° scalerà 10 posizioni (quindi partirà dalla pit-lane) per sostituzione del motore. Vettel qualificatosi 17° partirà dalla pit-lane per sostituzione dell’alimentatore.

LEGGI ANCHE

Audi in F1: sogno dream team con Red Bull e Alonso

Schumacher come sta: le condizioni fanno temere 3 anni di convalescenza

Mercedes vs Ferrari F1: la presa in giro social, citando il Drake