Saranno consegnati giovedì 4 febbraio a Milano, gli ambiti riconoscimenti “GreenPrix 2016”, che vanno a premiare le auto dal più basso impatto ambientale commercializzate nel 2015. Un’iniziativa importante, tesa a sottolineare quanto sia indispensabile una mobilità sempre più ecosostenibile.

Il premio vero e proprio consisterà in 10 platani per ciascun modello che daranno vita ad un bosco di 60 alberi a Palermo, per la precisione, all’interno del quartiere universitario dove si svolge la manifestazione “No Smog Mobility” (giovedì 6 e venerdì 7 ottobre), la rassegna di idee e soluzioni per la mobilità sostenibile che avviene ogni anno nella capoluogo siciliano.

Tra i modelli che hanno trionfato nei “GreenPrix 2016” troviamo la 500 L a gasolio e la Panda benzina e benzina/metano per il Marchio Fiat, la Fiesta Gpl per il Brand Ford, la Leaf per la Nissan, e la Yaris ibrida, ovvero la Toyota che ha esteso il concetto di ibrido alle vetture di segmento B, per la Casa delle Tre Ellissi.

Premi anche per il propulsore che equipaggia la Volkswagen up!, la Skoda Citigo e la Seat Mii a metano, e per quello adottato dall’Audi A3 Sportback E-tron e dalla Volkswagen Golf GTE. Non sono mancati riconoscimenti per l’unità a gasolio della DS DS3 e per quelle ibride della DS DS 5, della Mitsubishi Outlander e della Volvo V60. Tra le elettriche inoltre, è stata premiata la Renault Zoe per la maggiore autonomia di percorrenza (240 km).

Premi speciali anche ad Assogomma, per le iniziative promozionali e divulgative a favore dell’economia dei consumi e della sicurezza, a Bmw Italia per la i3 Rex 647 cc, un modello elettrico/benzina ad autonomia estesa con il minore numero di emissioni nocive, alla Bosch, per lo sviluppo e la sperimentazione, ed alla Opel, per la più completa gamma a GPL.

Tra le due ruote segnaliamo l’azienda vicentina Askoll, con lo scooter ES1, la Bmw, con il maxiscooter C-Evolution e la Ktm  per quanto riguarda le enduro.