Il GP Ungheria 2015 ha visto la splendida vittoria di Sebastian Vettel e della Ferrari. Il tedesco è rimasto al comando dall’inizio alla fine insieme anche a Kimi Raikkonen fino a pochi giri dalla bandiera a scacchi. Peccato che le due rosse siano state inquadrate pochissimo dalle telecamere sul circuito di Budapest, nonostante fossero sempre in testa. Il telecronista della RAI, Gianfranco Mazzoni, lo ha sottolineato più volte ritenendosi indignato dalla cosa: “Tutto questo è vergognoso” ha accusato il giornalista che ha messo sul banco degli imputati la regia internazionale che coordina tutte le gare del circus della Formula 1. Tradotto: Bernie Ecclestone avrebbe detto di limitare al massimo le inquadrature delle rosse. Il motivo sarebbe da ricondurre a uno screzio tra i vertici Ferrari (nel caso specificio il team principal Maurizio Arrivabene).

In effetti a parte le inquadrature prima della gara e durante i pit stop, la Ferrari di Vettel ha fatto capolino sullo schermo solo dopo la metà del GP e per pochissimi secondi. Ancora peggio è andata a Raikkonen, nonostante fosse secondo fino a pochi giri dalla fine. Quando ha smesso di funzionare l’on-board camera sulla monoposto del pilota finlandese, Mazzoni ha sbottato di nuovo: “Tanto era inutile” sottolineando come le immagini in questione non fossero mai state utilizzate in precedenza.

Mazzoni si è poi scusato con i telespettatori per il cattivo servizio offerto invitando gli stessi a scrivere direttamente alla FOM (Formula One management), diretta dallo stesso Ecclestone. La Gazzetta dello Sport ha stimato che le Ferrari sono state inquadrate solo per una ventina di secondi su una gara da 1h46′, Ecclestone ha così replicato: “Non mi sono accorto di un boicotaggio. Ci mancherebbe che da parte mia ci fossero state disposizioni”. Stessa versione data in regia mentre Arrivabene ha smorzato i toni assolvendo ‘nonno Bernie’: “Smettiamola con questa stupidaggine, la tv inquadra dove c’è la lotta. Questa cosa del boicottaggi mi sembra un po’ assurda”.

Nonostante si siano perse molte inquadrature delle Ferrari proprio nel giorno in cui la rossa è tornata a vincere, il GP Ungheria 2015 è stata bellissimo, una delle gare più avvincenti degli ultimi anni.