La Formula 1 s’interroga sull’opportunità di movimentare un po’ il campionato visto che dopo le modifiche introdotte a livello motoristico c’è stato una specie di livellamento. Il solito Ecclestone ci ha messo lo zampino, ipotizzando un circuito che passa proprio dalle parti della Regina.

Hamilton e Button sono i più contenti della presentazione del circuito di Londra visto che per loro si tratta di un secondo tracciato “nazionale”. Tutte le novità sono nel layout proposto da Ecclestone e dal Banco di Santander che saranno anche i finanziatori del progetto: far passare il tracciato sulle strade che costeggiano il palazzo di sua maestà.

Un omaggio alla Regina Elisabetta II che costerà circa 35 milioni di sterline che equivalgono a 43 milioni di euro tra costruzione delle tribune, richiesta di chiusura del centro cittadino e costi di promozione. Un bel gruzzoletto che non sembra assolutamente intaccare le finanze di Ecclestone e del Banco di Santander che poi darà il nome al Circuito.

E quando potrebbe essere pronto? I più avevano pensato alla primavera del 2014, al più tardi nel 2016, ma il genio di Ecclestone – che non ha svelato l’anno – ha previsto un lancio per l’estate, in modo da attirare il maggior numero di persone: sia i turisti in visita nella Capitale inglese, sia i ragazzi non impegnati a scuola.