Che Google stia testando un’auto che si guida da sola non è certo un mistero, così come non è un mistero che il prototipo di test abbia percorso fino ad ora la bellezza di 400.000 chilometri. Quello che non sapevamo è che l’azienda di Mountain View starebbe iniziando a contattare diverse Case automobilistiche per proporre di costruire l’auto in serie. “Dal fornire la tecnologia in licenza al lavorare con terze parti per costruire con loro l’auto: tutto è possibile e stiamo cercando di capire quale sia la strada migliore.” ha dichiarato il project manager di Google Anthony Levandowski “Stiamo parlando praticamente con tutte le Case automobilistiche per vedere qual’è il loro livello di entusiasmo e come potremmo collaborare.”

Ora come ora la Google Car è ben lungi dall’essere pronta per la commercializzazione (la grande G ha in programma di percorrere ancora un milione di chilometri) ma è sempre bene portarsi avanti negli accordi, così da preparare al meglio il terreno. Un altro punto importante sul quale Google sta discutendo riguarda l’assicurazione: in caso di incidente causato dall’auto chi verrebbe ritenuto responsabile? Il “guidatore”? La Casa costruttrice? Un bel grattacapo per gli assicuratori.