Goodyear Eagle-360 rappresenta una delle grandi novità del Salone di Ginevra 2016 e guarda decisamente al futuro. Uno studio effettuato da Navigant Research, infatti, afferma che nel 2035 ci saranno nelle strade 85 milioni di auto a guida autonoma, motivo per cui il colosso di pneumatici americano ha studiato e realizzato un pneumatico concept sferico, collegato all’auto attraverso levitazione magnetica e realizzato con stampa 3D.

Goodyear Eagle-360 è stato progettato seguendo 4 elementi chiave: manovrabilità, sicurezza, connettività e biomimica, fondamentali per rispondere alle esigenze dei nuovi veicoli con guida autonoma. La forma sferica di Eagle-360 è stata ideata per fornire la massima manovrabilità, grazie all’orientamento multiplo e antinausea, che consente alla vettura di muoversi in tutte le direzioni. In questo modo offre maggior sicurezza ai passeggeri, riducendo lo slittamento in caso di acqua e ghiaccio e facilitando il superamento di ostacoli improvvisi, perché agilmente effettuabile senza cambiare la direzione di marcia.

Inoltre, dato l’aumento della popolazione, soprattutto nelle aree urbane, e i problemi legati al sempre minor spazio a disposizione, il nuovo pneumatico andrà a facilitare il parcheggio anche in spazi ridotti grazie alla sua capacità di curvare a 360°. La “gomma sferica” sarà collegata al veicolo attraverso levitazione magnetica, che aumenta il comfort dei passeggeri e riduce la rumorosità. Altra caratteristica di Goodyear Eagle-360 è l’elevata connettività: i sensori all’interno del pneumatico registrano e regolano l’usura, rilevano le condizioni metereologiche e del manto stradale, comunicando tutte queste informazioni alla vettura. Grazie all’utilizzo della stampante 3-D per produrre il battistrada sarà possibile personalizzare il pneumatico creando l’opzione ideale in base alla zona di residenza dell’automobilista.

“I veicoli autonomi rivoluzioneranno le interazioni delle persone con l’auto - afferma Luca Crepaccioli, General Manager Southern Europe di Goodyear Dunlop -. Per questo motivo, i pneumatici giocheranno un ruolo ancora più importante in futuro, come unico punto di contatto con la strada. Anche i pneumatici sono chiamati a rispondere alle esigenze degli automobilisti del futuro che, come emerge dalle nostre ricerche più recenti, si aspettano vetture smart, sostenibili e soprattutto sicure. Goodyear continua ad investire in ricerca e sviluppo, certa di essere fonte di ispirazione per l’intera industria automobilistica e banco di prova per le tecnologie di nuova generazione”.

Il concept è stato sviluppato avvalendosi delle ultime scoperte in campo biomimico, utilizzata da Goodyear nel processo di innovazione. Il battistrada riproduce il disegno di un particolare tipo di corallo (corallo-cervello), i tasselli e le scanalature multi-direzionali contribuiscono ad assicurare un’area di contatto sicura. Il fondo delle scanalature ha le stesse caratteristiche della spugna naturale per offrire adeguate prestazioni di guida anche in caso di pioggia e una buona resistenza all’aquaplaning. La sfida alle concorrenti è lanciata.