Ci risiamo, con l’avvicinarsi dell’inverno e l’abbassamento delle temperature, gli automobilisti si pongono sempre le stesse domande: quando montare le gomme invernali? E poi, ma è giusto montarle o è sufficiente tenere delle catene a portata di mano nel bagagliaio?

Cerchiamo di rispondere ai quesiti con ordine: intanto dal 15 novembre su alcuni tratti stradali sarà obbligatorio circolare con le gomme invernali oppure con le catene a bordo. Ma questo non significa che le catene possano risolvere ogni problema, visto che ci sono pneumatici sui quali non possono essere montate. Quindi, se si viaggia in zone raramente interessate da fenomeni di precipitazioni nevose, è bene sincerarsi di avere un set di pneumatici estivi catenabili.

Fermo restando, comunque, che le gomme da neve, in condizioni di bassa temperatura, dai 7 gradi in giù, migliorano nettamente gli spazi di frenata, soprattutto sul bagnato, rispetto agli pneumatici estivi: quindi averli sulla propria auto non produce altro effetto che migliorarne la sicurezza.

Un altro aspetto importante, da non sottovalutare, è quello di cambiare le gomme su entrambi gli assi, perché se è vero che il codice della strada, stranamente, consente di montare solamente 2 gomme invernali, sull’asse di trazione, è altrettanto vero che avere un’aderenza massima su una zona dell’auto e inferiore su un’altra, potrebbe causare fenomeni dinamici difficili da gestire.

Quindi, occhio a cambiare tutte e 4 le gomme, stando sempre attenti che la spalla degli pneumatici prescelti abbia le lettere M+S, ovvero fango e neve, ed il simbolo delle tre vette con accanto il fiocco di neve. In questo modo si potrà circolare, fino alla fine dell’ordinanza, che varia da 31 marzo al 15 aprile, in base alla zona in cui si viaggia, nella massima tranquillità.

Ovviamente, ci sono automobilisti che, raramente incontrano la neve, ma che in alcuni casi possono trovarsi a viaggiare su strade ghiacciate o innevate uscendo dalla città, in questi casi è possibile utilizzare le cosidette gomme quattro stagioni, che su utilitarie e citycar possono risolvere la situazione. In caso ci si metta al volante di sportive pure, invece, e si viaggi spesso su strade di montagna, è meglio non affidarsi alle gomme invernali, e prendere in considerazione l’ipotesi del doppio treno per la propria vettura.