Volkswagen prosegue anche nel 2014 il lancio di nuovi prodotti nella classe compatta e completa la gamma Golf con la nuova Sportsvan. Dopo l’arrivo della e-Golf a trazione esclusivamente elettrica e in attesa della Golf GTE, primo modello ibrido plug-in in arrivo il prossimo autunno, la Golf Sportsvan punta a rivoluzionare il segmento degli MPV compatti. Erede della Golf Plus (oltre 500.000 esemplari venduti solo in Germania), promette un temperamento spiccatamente più sportivo rispetto al modello predecessore pesando fino a 90 kg in meno (grazie all’innovativa costruzione con materiali leggeri). Ciò nonostante l’abitacolo è particolarmente flessibile con un divano posteriore scorrevole longitudinalmente di 180 mm. Nonostante le dimensioni compatte, la Golf Sportsvan può ospitare comodamente cinque persone più bagagli con un volume di carico fino a 1.520 litri.

Oltre a carrozzeria e abitacolo nuova anche la gamma dei propulsori. I sei motori disponibili sono dotati di serie di sistema start/stop che promette alla Golf Sportsvan un risparmio nei consumi fino al 20% rispetto alle varianti precedenti: quattro i turbo benzina a iniezione diretta TSI che erogano rispettivamente 85, 110, 125 e 150 CV di potenza mentre la gamma turbodiesel TDI a iniezione diretta ne contempla invece due, con 110 e 150 CV. A eccezione del TSI 85 CV, tutti i motori sono disponibili anche con cambio automatico a doppia frizione DSG. Il riferimento è senza dbbio il 1.6 TDI BlueMotion Technology 110 CV che consuma solamente 3,9 l/100 km nel ciclo combinato (con emissioni di CO2 di 101 g/km).

Dal punto di vista tecnico, la Golf Sportsvan segue il layout del pianale modulare trasversale MQB evidenziando differenze significative rispetto al modello precedente: le proporzioni della compatta monovolume risultano più dinamiche, gli sbalzi anteriori sono più corti e il passo più lungo. Tra i sistemi di assistenza alla guida spicca il sensore Blind Spot con sistema di assistenza per l’uscita dal parcheggio in retromarcia, per la prima volta offerto su una Golf. Durante la marcia questo dispositivo avvisa della presenza di veicoli che seguono e che si trovano nell’angolo cieco.

La sicurezza è garantita da sistemi di protezione proattiva degli occupanti, Lane Assist, Front Assist e funzione di frenata di emergenza City. Presenti altri sistemi di assistenza innovativi, quali il differenziale a bloccaggio elettronico trasversale XDS+, il cruise control con regolazione automatica della distanza (ACC) e il sistema di riconoscimento della stanchezza del guidatore. La regolazione adattiva dell’assetto DCC, l’innovativo sterzo progressivo e il volante riscaldabile di nuova concezione mirano a regalare ancora più comfort e sportività. La Golf Sportsvan dispone dei più nuovi sistemi di infotainment e dei servizi online mobili come Google Earth, Google Street View e Informazioni sul Traffico Online.

LEGGI ANCHE

Volkswagen car sharing: a Milano arriva il noleggio a cinque porte 

Nuova Volkswagen Golf GTE: la ibrida plug-in che entra nella storia

Golf Plus Life: ampio equipaggiamento e notevole bagagliaio