Una piccola flotta di BMW elettriche a due e quattro ruote arriva in Vaticano per il Giubileo della Misericordia. Lunedì 30 maggio si è tenuta la cerimonia di consegna dei mezzi a zero emissioni alla presenza di Sergio Solero, Presidente e Amministratore Delegato di BMW Italia, e di Sua Eccellenza l’Arcivescovo Rino Fisichella, Presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione.

La flotta di vetture elettriche è composta da due BMW i3 elettriche e da due scooter BMW C evolution con logo e motto del Giubileo della Misericordia. Le vetture e gli scooter sono in uso dall’inizio del Giubileo della Misericordia (8 dicembre 2015) al Pontificio Consiglio dello Stato del Vaticano per servizi di utilità e per il trasporto di ospiti, autorità, delegazioni diplomatiche e pellegrini con lievi disabilità dove non viene richiesto un allestimento specifico e presteranno servizio fino al 20 novembre 2016, giorno di chiusura dell’Anno Santo Straordinario.

“Oggi siamo particolarmente orgogliosi di poter mettere i nostri prodotti più all’avanguardia al servizio del Pontificio Consiglio dello Stato del Vaticano per poter contribuire alla buona riuscita del Giubileo della Misericordia” ha dichiarato, a margine dell’incontro, Sergio Solero, Presidente e A.D. di BMW Italia.

L’Arcivescovo Rino Fisichella da parte sua ha voluto ringraziare BMW Italia per “la generosa sensibilità dimostrata verso le esigenze organizzative del Giubileo, i Volontari e non da ultimo verso i Pellegrini con leggere disabilità che, grazie ai mezzi elettrici dati in uso gratuito, hanno potuto con più facilità affrontare il percorso del pellegrinaggio del Giubileo della Misericordia”.

Una consegna che si aggiunge a quella effettuata alla Polizia di Stato a inizio anno, quando i mezzi elettrici utilizzati fino a ottobre 2015 a Expo 2015 sono stati assegnati a Roma per le esigenze legate al Giubileo della Misericordia. Il commissariato Trevi-Campo Marzio dispone di una BMW i3 e di sei scooter BMW C evolution mentre l’ispettorato generale di P.S. del Vaticano conta su altre tre compatte vetture elettriche della casa bavarese.