La Peugeot 308 si inserisce nello strategico segmento C (un terzo delle vendite in Europa), un mercato dinamico e molto concorrenziale.  Salendo a bordo si scopre la berlina più compatta del suo segmento e un universo dalle linee pulite esaltato dall’affascinante e tecnologico Peugeot i-Cockpit che si compone di quattro elementi: un volante compatto per sensazioni intense, un quadro strumenti in posizione alta che permette di non distogliere lo sguardo dalla strada, una consolle centrale altrettanto alta e un grande touch screen da ben 9,7″ con comandi molti intuitivi.

Una nuova silhouette aereodinamica trasmette proporzioni equilibrate nonostante l’aspetto robusto ma che mantiene un giusto equilibrio tra eleganza, sportività e qualità. Ciò nonostante il benzinaio diventa un lontano ricordo se si opta per la scelta del motore turbo benzina PureTech da 130 CV: il propulsore ha infatti stabilito il nuovo record di consumi, 2,85 litri di carburante per 100 km e 1810 km percorsi con un pieno. Il PureTech si affianca a quattro benzina e cinque diesel dai consumi particolarmente contenuti tra cui tre motorizzazioni BlueHDi, tra cui la nuova versione 1.6l BlueHDi 120 CV che emette solo 82g/km di CO2. Fin dalla sua progettazione, la Peugeot 308 è stata pensata per raggiungere ottime performance ambientali e offrire una nuova esperienza di guida, resa piacevole dall’alleggerimento della massa che ha permesso di guadagnare 140 kg rispetto alla precedente 308. Il design e la scelta dei materiali incide anche sul trattamento acustico con una rumorosità ridotta ai minimi termini.

A proposito dell’abitacolo, non si può trascurare l’aspetto sicurezza per noi e gli occupanti: il punteggio massimo di 5 stelle nei test Euro NCAP è frutto di eccellenti risultati individuali (a 5 stelle) in ciascuna delle quattro categorie (protezione adulti, bambini, pedoni e sistemi di assistenza). I sistemi di assistenza comprendono il regolatore di velocità attivo, allarme rischio collisione, frenata automatica di emergenza a cui si aggiungono controllo dell’angolo morto, freno di stazionamento elettrico, telecamera della retromarcia, accesso e accensione senza chiave e sistema Park Assist. Anche i proiettori Full LED contribuiscono al comfort e alla sicurezza offrendo un’eccellente visibilità di notte. Sottili ed espressivi, delineano uno sguardo felino, e tecnologico mentre i gruppi ottici posteriori rafforzano l’immagine tecnologica e dinamica della vettura. Il volume del bagagliaio (470 litri, di cui 35 litri ricavati nel vano sotto il tappeto) rappresenta un record nel suo segmento.

Guidare una 308 è anche uno status symbol visto che allo scorso Salone di Ginevra, la berlina del Leone è stata insignita del prestigioso titolo ‘Car of the Year 2014′ battendo 30 nuovi modelli di origine americana, coreana, europea e giapponese. Dopo il premio di “auto dell’anno” in Svizzera e Croazia, è arrivato il riconoscimento più prestigioso in tutto il mondo che ha premiato il design, elegante e dinamico, di progettazione efficiente, basata su un forte processo di alleggerimento. Le donne in cerca di affermazione della propria femminilità ma che non rinunciano alle prestazioni e alla sicurezza hanno una valida soluzione in casa Peugeot. E per le amanti delle vacanze in auto o per chi pensa di aver bisogno di maggiori capacità di carico, si può optare per la 308 SW, Station Wagon elegante e spaziosa.

LEGGI ANCHE:

Girlitude Peugeot 2008: personalità e comfort nella giungla urbana

Girlitude Peugeot 208: atletica dall’anima glamour e sensuale

Girlitude Peugeot 108: elegante e chic, un mix perfetto

Peugeot 108: il test drive di Leonardo.it

Tutti i Test Drive di Leonardo.it