Alla conclusione di una stagione è inevitabile dilungarsi un po’ nelle considerazioni sul futuro e nel bilancio del campionato avviato al tramonto. Ecco cosa dice l’ingegnere della Mercedes Gran Prix.Ross Brown ha trascorso quasi trent’anni nella Formula 1 servendo numerose squadre e partendo davvero dal basso. Nella sua carriera professionale può dire idi essere stato in officina, di aver ricoperto il ruolo di progettista, quello di stratega, direttore tecnico e anche team principal.

Ha fatto parte perfino dello staff Ferrari in passato ed ha rischiato anche di tornare a Maranello. In un’intervista pubblicata da Autosprint, parla della Mercedes Gran Prix. Dice che la squadra c’è. Se dovesse valutare soltanto l’impegno dei piloti, dei tecnici e quant’altro, la Mercedes sarebbe considerata una squadra di ottima qualità.

Purtroppo c’è da fare ancora molta strada a livello di performance. Il motore e la monoposto della Mercedes non sono ancora competitive. È mancata una riflessione sugli scarichi. Insistendo su questo punto, probabilmente, avrebbero potuto essere all’altezza delle squadre più grandi.

Quindi, riassumendo, secondo Ross Brawn c’è da essere contenti per l’impegno della squadra ma non c’è da sedersi sugli allori per quanto riguarda la monoposto, visto il lavoro necessario sulla competitività.