Tra le specifiche tecniche che identificano un fuoristrada ci sono anche gli pneumatici visto che la definizione delle gomme deve essere tale da adattarsi anche a terreni impervi. Abbiamo già definito cos’è un fuoristrada, illustrando una serie di misure tecniche devono essere garantite da una vettura che vuole percorrere terreni accidentati senza grossi rischi per l’automobilista.

Abbiamo poi notato che è fondamentale anche in fase di costruzione e test dei veicolo, valutare l’angolo, cioè la posizione che le ruote riescono ad avere quando vanno su terreni impervi e pieni di ostacoli.

Adesso affrontiamo la questione pneumatici che devono resistere agli ostacoli di un terreno impervio ma devono anche restare lo strumento per la propagazione dell’energia.

I tipi di pneumatici da fuoristrada in circolazione sono numerosi. Si possono annoverare a grandi linee i tube type che sono con camera d’aria, i tubeless ovvero senza camera d’aria e con un film gommato sopra la carcassa.

Riguardo la struttura della gomma da fuoristrada, questa può essere convenzionale o radiale. Il bravo automobilista dovrebbe avere in garage diversi set e preparare la macchina sulla base del viaggio che ha previsto. A livello economico è utile sapere che gli pneumatici convenzionali sono più economici dei radiali.