In occasione del FuoriSalone 2016, Citroën lancia la Cactus Chair ed espone, in prima nazionale, E-Méhari styled by Courrèges, esercizio di stile sviluppata sulla nuova E-Mehari 100% elettrica, e C4 Cactus W, particolare versione della C4 Cactus con una originale livrea monocolore bianca. Le tre “creazioni” sono tutte espressioni diverse dell’innovazione stilistica e tecnologica messo in atto da Citroën che rinnova ancora una volta la propria “Creative Technologie”. L’esposizione visibile nello spazio esclusivo di Via Tortona 20 è stata realizzata dall’architetto Mario Bellini, uno tra i massimi rappresentati del design industriale e dell’architettura italiana.

Nei 336 mq di cielo e 294 mq di prato, conditi da 63 mq di alberi, 88 mq di lavagna e 6 grandi sfere colorate, ci sono 10 altalene, Cactus a quattro ruote (auto) e a quattro gambe (sedie) sparse qua e là. Il logo Citroën, coerentemente con il contesto, è interpretato artisticamente da una scultura, già presente sullo stand del Salone dell’Automobile di Ginevra: “I love Citroën”, creata da Karine Buisson Caillard, Global Brand Designer del Marchio Citroën, e Jean-Baptiste Sénéquier, designer affascinato dalla tecnica di stampa 3D, questa realizzazione conta 1284 pezzi. La sua forma è generata da una funzione algoritmica che fa emergere progressivamente l’insieme degli “chevron” grazie al posizionamento dei 1284 elementi che la costituiscono, realizzati con stampa 3D e successivamente cromati.

“Nella maratona del Salone del Mobile – spiega Mario Bellini – abbiamo pensato di progettare un’isola di gioco e di pausa. Un luogo di reset per mente e corpo, un momento per tornare ai divertimenti di un tempo, tra prati e altalene, ma con la voglia di inventare e innovare, proprio qui in una delle tante autorimesse del mondo che favoriscono intenzioni, intuizioni, sperimentazioni, e dove talvolta si generano inaspettate start up».

E-Mehari, nell’esemplare unico Courrèges, è un esercizio di stile realizzato con la maison francese: la 100% elettrica, rientra perfettamente nella filosofia del Double Chevron, in particolare per lo sguardo espressivo con i gruppi ottici che si sviluppano su due livelli e per il design unico e ottimista. Ormai prossima al lancio sul mercato italiano, si ispira allo spirito di libertà dell’iconica Mehari del 1968.

C4 Cactus W, la versione con una livrea monocolore bianca, rappresenta invece lo stile urban chic: si distingue esternamente per gli Airbump Dune color sabbia dalle linee essenziali, che si fondono con discrezione con il Pearl White della carrozzeria, abbinati ai cerchi in lega da 17″ Cross Bianchi, all’adesivo bianco della fiancata posteriore, ai retrovisori e alle barre del tetto, rigorosamente bianchi. L’abitacolo si fa notare per eleganza dei rivestimenti in pelle e tessuto Black, e per i sedili riscaldati come le cinghiette in pelle delle maniglie delle portiere e le parti in metallo del vano di contenimento superiore della plancia.