Il primato di Alonso e della Ferrari deve essere assolutamente confermato nel gran premio cinese, altrimenti gli sforzi per dimostrare che la Rossa è davvero competitiva, saranno vanificati. Ecco quel che ha detto Pat Fry prima dell’altro appuntamento asiatico per la Formula 1La Formula 1 sta per arrivare in Cina dove sul circuito di Shanghai si disputerà il terzo appuntamento della stagione. La Pirelli fornirà alle squadre dei set di gomme a mescola soft o medium.

Al di là della dotazione tecnica uguale per tutti, quel che conta è come si arriva ai box di partenza. Nel caso della Ferrari si può dire con molto entusiasmo e tanta prudenza.

L’emblema della prudenza è Pat Fry che spiega la sorpresa e la soddisfazione di vedere Alonso alla guida del mondiale ma anche la consapevolezza che di strada ce n’è ancora da fare parecchia.

“La nostra posizione è dovuta a una serie di circostanze, soprattutto legate al fatto che Fernando ha disputato due grandi gare. In Malesia il meteo ha giocato in nostro favore, la vettura si è comportata bene sul bagnato: abbiamo tratto il massimo dalle opportunità che si sono presentate e fatto le chiamate giuste per la strategia. Tutti in fabbrica hanno lavorato duramente, ma c’è ancora tanta strada da fare.”