Esordio col botto per la nuovissima Formula E a Pechino. Il primo avvincente GP della categoria elettrica è andato al brasiliano Lucas Di Grassi: il pilota brasiliano, ex Formula 1 con la Virgin Racing, ha portato la sua Audi Sport ABT su gradino più alto del podio precedendo il francese Franck Montagny con l’Andretti Autosport e Sam Bird della Virgin Racing.

Nicolas Prost, autore della pole position (+ 3 punti in classifica), è stato in testa fino al 17esimo giro davanti a Heidfeld e Di Grassi ma al penultimo passaggio il francese ha chiuso la porta in faccia al pilota tedesco che è finito sul cordolo ed è decollato fino a impattare contro lo spigolo delle protezioni e ribaltandosi. Fortunatamente Heidfeld è uscito illeso dalla sua monoposto.

A ringraziare è stato Di Grassi che ha conquistato una vittoria inattesa. Quarta piazza per Pic davanti a Chandhok e D’Ambrosio. Il giro veloce, 2 punti extra guadagnati, va a Takuma Sato con la sua Amli Aguri. Delude Jarno Trulli, fuori già al secondo giro mentre la sua compagna, Michela Cerruti., ha concluso quindicesima, fuori dalla zona punti, dietro all’altra donna del circus elettrico Katherine Legge. Il fan boost è andato proprio alla ragazza inglese insieme a Bruno Senna, uscito di scena al terzo giro, e al vincitore Lucas Di Grassi.

LEGGI ANCHE

Formula E 2014: scatta da Pechino la “cugina verde” della F1

Formula E 2014: Michela Cerruti correrà a fianco di Jarno Trulli 

Formula E 2014: le prime Spark-Renault SRT 01

Formula E 2014: Renault scende in pista con Alain Prost

Leonardo Di Caprio in Formula E con Venturi

Montezemolo lascia Ferrari: le vittorie del presidente