La Formula E è pronta al ritorno dopo la lunga pausa invernale iniziata a metà novembre dopo Gran Premio del Marocco. Le monoposto elettriche torneranno a darsi battaglia il prossimo 18 febbraio sul tracciato argentino di Buenos Aires. Tra i pretendenti alla vittoria spicca il team DS Virgin, composto dal pilota inglese Sam Bird e dall’argentino José Maria Lopez, oltre al terzo pilota Alex Lynn.

Nato nel 2015, il team DS Virgin Performance sfrutta il grande know-how di DS Performance, divisione sportiva del marchio francese guidata da Xavier Mestelan Pinon. Passando alla monoposto, la DSV-02 monta un nuovo motore elettrico con cambio a tre marce e nuova interfaccia elettronica sviluppata dalla factory francese.

Correre in Formula E non serve solo a fini pubblicitari ma è un valido strumento per sviluppare le novità che arriveranno sulle DS del futuro. “La partecipazione a questa serie infatti, ci permette non solo di testare le procedure, ma anche di velocizzarne il perfezionamento. Il nostro Marchio e la nostra divisione sportiva DS Performance – ha dichiarato Yves Bonnefont, Direttore Generale di DS Automobiles, che ha aggiunto  – hanno saputo costruire il collegamento tecnologico che permetterà ai nostri clienti, proprio grazie all’esperienza acquisita in questa serie, di guidare i modelli più raffinati ed efficienti”.