La Formula E 2015 si è conclusa con la vittoria di Sam Bird (Virgin Racing) nell’ultimo ePrix della stagione a Londra mentre i primi titoli della storia della categoria elettrica sono andati a Nelson Piquet (Nextev TCR) e a e.dams-Renault. Per la prima volta in Formula E, sono stati disputati due ePrix durante lo stesso fine settimana. Dopo la prova di sabato, che ha consentito al team della casa francese, unica impegnata ufficialmente nel campionato insieme ad Audi, di veder ricompensati i propri sforzi diventando la prima scuderia premiata nella disciplina, la corsa domenicale ha permesso di dichiarare il primo campione tra i piloti. Sébastien Buemi e Nicolas Prost si sono piazzati al secondo e sesto posto al termine della stagione.

“Felicitazioni a Nelson Piquet per il titolo, che gli consente di raggiungere e.dams-Renault nel primo palmarès della categoria – ha detto Patrice Ratti, Direttore Generale di Renault Sport Technologies -. Questa stagione è stata caratterizzata dal successo. Innanzitutto a livello tecnico, dove con Spark siamo riusciti a raggiungere delle performance ed un’affidabilità inedita per questa tecnologia. In secondo luogo, con la consacrazione di e.dams Renault, brillantemente orchestrata da Alain Prost e Jean-Paul Driot. Infine, quello delle équipe di Alejandro Agag, che ci hanno offerto questo magnifico campionato. A Sébastien è mancato un solo punto per il titolo piloti, ma può essere fiero, così come Nicolas, della splendida stagione che ha realizzato e che ci ha permesso di ottenere il titolo Team. Siamo già rivolti verso il futuro della disciplina, promettendo di ritornare ancora più forti, grazie al nostro know-how nel settore dei veicoli elettrici, per confrontarci con nuovi concorrenti, in una formula aperta”.

Partner tecnico della categoria al 100% elettrica, Renault Sport ha assistito, al Battersea Park di Londra, alla conclusione della campagna delle 40 Spark-Renault SRT_01E, di cui ha curato l’architettura. Ora tutti i concorrenti sono focalizzati sulle prossime prove dell’estate, dove potranno testare le loro auto ed i sistemi di propulsione aperti su alcuni punti chiave.

Formula E 2015, classifica E-Prix Londra

1. Sam Bird (Virgin Racing) 29 giri
2. Jérôme d’Ambrosio (Dragon Racing) +6’’973
3. Loïc Duval (Dragon Racing) +9’’430
4. Bruno Senna (Mahindra Racing) +10’’147
5. Sébastien Buemi (e.dams-Renault) +10’’689
6. Lucas di Grassi (Audi Sport Abt) +11’’204
7. Nelson Piquet (Nextev TCR) +11’’561
8. Salvador Duran (Amlin Aguri) +12’’402
9. Oliver Turvey (Nextev TCR) +14’’142
10. Nicolas Prost (e.dams-Renault) +14’’535
Miglior giro: Sam Bird (Virgin Racing) 1’26’’790

Formula E 2015, classifica piloti

1. Nelson Piquet (Nextev TCR), 144 punti
2. Sébastien Buemi (e.dams-Renault), 143
3. Lucas di Grassi (Audi Sport Abt), 133
4. Jérôme d’Ambrosio (Dragon Racing), 113
5. Sam Bird (Virgin Racing), 103
6. Nicolas Prost (e.dams-Renault), 88
7. Jean-Eric Vergne (Andretti), 70
8. Antonio Felix da Costa (Amlin Aguri), 51
9. Loïc Duval (Dragon Racing), 42
10. Bruno Senna (Mahindra Racing), 40

Formula E 2015, classifica team

1. e.dams-Renault, 232 punti
2. Dragon Racing, 171
3. Audi Sport Abt, 165
4. Nextev TCR, 152
5. Virgin Racing, 133
6. Andretti, 119
7. Amlin Aguri, 66
8. Mahindra Racing, 58
9. Venturi, 53
10. Trulli, 17