Secondo posto in gara e secondo posto nella classifica piloti, se non è bottino pieno, quello di Vettel nel gran premio di Formula 1 di Russia, poco ci manca. Per questo Seb è apparso raggiante, al punto da lasciare il numero di camera di Hamilton alle ragazze presenti in conferenza stampa. “E’ meglio vedere loro che certi giornalisti, ma credo che Lewis si sia divertito molto qui e le ha volute invitare lui in conferenza stampa. E’ stata una sua idea”.

Scherzi a parte, il pilota della Ferrari ha compiuto una gran gara, come è accaduto quasi sempre nel 2015 e questa è la sua analisi. “E’ stato un bene essere arrabbiato per quanto abbiamo fatto ieri, anche se in partenza, forse, lo ero un po’ troppo e non sono scattato al meglio. Non sono partito bene, ho fatto slittare le gomme e ho ceduto subito la posizione a Kimi e poi mi sono assicurato di non subire altri sorpassi. Nei giri successivi ho avuto la sensazione di aver un passo molto buono, poi ho preso un buon ritmo dopo la Safety Car e ho duellato con Kimi. E’ stato molto emozionante, poi sono riuscito a passarlo e certamente sono un po’ più felice di lui. E’ stato importante poi sfruttare il passo che potevamo tenere. Le sensazioni erano buone così come ieri e abbiamo continuato a migliorare. Abbiamo lottato con la Williams e poi una strategia fantastica del box mi ha permesso di finire davanti a Bottas dopo il pit stop. Dopo è stato molto importante superare Perez, ma solo dopo mi sono reso conto di quanto lo sia stato perché lui aveva già rifornito. Ho fatto bene a provarci subito e a passarlo in pochi giri”.

Ovviamente non può non essere felice per il secondo posto nella classifica piloti, che comunque sarà difficile da mantenere fino alla fine, ma Seb appare ottimista. “Il secondo posto nella classifica piloti è un risultato molto importante per me, un grande traguardo raggiunto. Sappiamo che il pacchetto a disposizione della Mercedes è molto competitivo. Entrambi i piloti sono molto forti e stanno facendo un grande lavoro da tempo, so che, ovviamente, Nico nelle ultime gare è stato molto sfortunato, ma nel complesso siamo sempre stati presenti e questo risultato deve essere una bella ricompensa per il team. Questo mostra quanto siano pronti a lottare e questa è la nostra posizione: dobbiamo continuare a progredire passo dopo passo. Se riusciamo a battere una Mercedes ci prendiamo molto volentieri questo risultato. Se c’è l’opportunità di batterle entrambi dobbiamo essere pronti e in grado di farlo”.