La formula 1 attende con ansia il duello Ferrari VS Mercedes, e la Malesia, con il ritorno della vittoria della Rossa, aveva illuso tifosi e addetti ai lavori. Il grande passo in avanti sembrava fatto, ma dal gran premio successivo la Stella a Tre Punte è tornata a brillare.

Al punto che adesso, Sebastian Vettel, il salvatore della patria, colui che ha portato una ventata di novità e di concretezza in Casa Ferrari, chiede tempo, pazienza e impegno alla sua squadra per continuare il lavoro di avvicinamento alle monoposto teutoniche.

Quindi, alla vigilia del gran premio di Silverstone, dichiara: “il nostro obiettivo a inizio stagione era quello di colmare il divario per la Mercedes e cercare di vincere un paio di gare. In questo senso abbiamo già fatto molto, noi siamo qui per vincere, ma sappiamo che è molto difficile competere con loro nella condizione in cui sono ora. Dobbiamo diventare più veloci e più forti in tutti i settori, e per farlo bisogna lavorare molto duramente. Purtroppo le cose non accadono dall’oggi al domani, abbiamo bisogno di un po’ di tempo”.

Parole che esprimono concentrazione, voglia di recuperare in fretta, ma che sottolineano il momento della Ferrari, attualmente vicina solamente nelle libere del venerdì, per poi riallontanarsi dalle Mercedes in qualifica ed in gara. Una situazione che poteva essere mitigata dai test effettuati dopo il GP d’Austria, i quali sono stati relativamente compromessi dalla situazione meteo.

“Il test della scorsa settimana è stato difficile a causa delle condizioni atmosferiche. Ci sarebbe piaciuto girare più a lungo nelle stesse condizioni, ma tutti hanno perso un po’ di tempo e non hanno potuto portare a termine il programma. Ad ogni modo si è lavorato molto ed è stato importante per il motore fare altri chilometri. Siamo abbastanza soddisfatti dei risultati ottenuti. Spero di poter lottare con le Mercedes in pista, perché questo vorrebbe dire che stiamo lavorando bene. Certo sarebbe bello, ma so che dobbiamo tenere i piedi per terra”.

Quindi, Seb annuncia un weekend all’insegna della strategia, l’unico aspetto che può consentire, attualmente, di ridurre il gap con dalle frecce d’argento. “Il divario è ancora lì, ma faremo del nostro meglio per avere un weekend “pulito”. La combinazione degli pneumatici qui sarà interessante, credo sia qualcosa da tenere d’occhio. Dobbiamo lavorare e rimanere concentrati su noi stessi, e cercare di fare dei passi avanti ad ogni gara”.