Se c’è un pilota che oggi può ritenersi soddisfatto pienamente, quello è sicuramente Nico Rosberg, il quale ha scaricato la tensione palleggiando e poi è sceso in pista ottenendo dei riscontri molto interessanti. In particolare è stato il suo long run ad impressionare tutti gli addetti ai lavori, e persino il suo compagno di squadra Lewis Hamilton.

Il passo gara di Rosberg nelle seconde prove libere del gran premio di Spagna ha fatto puntare gli occhi della formula 1 su di lui, e adesso è tra i favoritissimi per la vittoria finale. “E’ bello essere di nuovo in Europa e su questa pista, dove abbiamo fatto molti giri nel corso dei test invernali. Oggi ho lavorato in funzione della gara nel pomeriggio e sono molto soddisfatto del long run: mi sembra che qui siamo più veloci delle Ferrari”.

Insomma, un passo veramente da riferimento, quello di Nico, che non è andato così bene nel giro secco. “Per la qualifica devo ancora lavorare un po’ per trovare più velocità e, infatti, andrò a parlare con i miei ingegneri per cercare di capire dove potremo migliorare le prestazioni”.

D’altra parte, la temperatura dell’asfalto molto elevata ha reso la vita difficile a tutti durante la seconda sessione di prove libere, per cui, domani potremmo assistere a dei cambiamenti nella classifica dei tempi. “In pista è stata una giornata molto difficile, ma credo che lo sia stato per tutti. Le condizioni erano davvero strane e l’asfalto aveva poco grip. Non saprei dire perché, ma penso che le condizioni andranno a migliorare per la qualifica e la gara”.

Dunque, domani Nico lavorerà per insidiare Hamilton nella conquista della pole position, perché a Montmelò partire davanti potrebbe essere determinante. Poi domenica, in gara, proverà a scavalcare, per la prima volta in stagione, l’attuale campione del mondo che, sul podio, fino ad ora, l’ha sempre guardato dall’alto.