Mille chilometri, a tanto ammonta la strada percorsa dai tre piloti di oggi con le loro monoposto per testare le nuove gomme Pirelli Full Wet per la stagione 2016. In totale, sono stati 285 i giri del circuito Paul Ricard completati nel corso di questa giornata di prove.

Dopo aver girato inizialmente con le gomme della scorsa stagione, sono state provate circa una decina di soluzioni, mentre il lavoro proseguirà senza sosta nella giornata di domani. Così, per dovere di cronaca segnaliamo che la Ferrari è scesa in pista con Kimi Raikkonen, la Red Bull con Daniel Ricciardo, Mentre la McLaren ha schierato Stoffel Vandorne.

Il più veloce è stato Ricciardo, con il tempo di 1’08”718, mentre Iceman è stato il più lento, girando in 1’09”637, dietro a Vandorne che ha compiuto la sua migliore tornata in 1’09”131. Numeri che lasciano il tempo che trovano, in quanto lo scopo era quello di acquisire dati affinché l’azienda della Bicocca potesse continuare lo sviluppo sulla strada giusta.

Alla fine il programma è giunto al termine con un’ora d’anticipo rispetto a quanto preventivato, in quanto tutti gli obiettivi che i tecnici Pirelli si erano prefissati sono stati centrati in anticipo. Si continuerà domani, e sulla Ferrari salirà Sebastian Vettel, per la sua prima uscita sulla rossa nel 2016.

Certo, si tratta ancora di monoposto che non hanno niente a che fare con quelle che vedremo tra meno di un mese nei test collettivi, ma è chiaro che rivedere la Formula 1 impegnata, sia pure per delle prove relative alle nuove coperture da bagnato estremo, suscita sempre grande interesse tra gli appassionati.

Insomma, la stagione 2016 sembra essere già iniziata, e cresce la voglia di vedere le nuove monoposto, di comprenderne i segreti e di capire se quest’anno la Ferrari potrà essere realmente l’alternativa alla Mercedes, o se la Casa della Stella continuerà a dominare come nelle due stagioni appena trascorse.