La McLaren risponde all’appello delle nuove monoposto da schierare nel campionato del mondo di Formula 1 2016 e lo fa con la MP4-31, un’auto che ha il compito, non facile, di far risalire la china al team di Woking, dopo un 2015 disastroso.

Come per la Ferrari lo scorso anno, anche per la McLaren sarà difficile fare peggio dell’anno precedente, ma il segnale che gli uomini del team siano rimasti piuttosto abbottonati nelle dichiarazioni, la dice lunga sul fatto che, dalle parti di Woking, il dictat è quello di stare il più possibile a testa bassa e pedalare.

Dopo tutto, non c’è niente da aggiungere, la pista ha parlato per loro lo scorso anno e il grande ritorno alla partnership con la Honda, annunciato con video altamente evocativi, fino ad ora si è rivelato un autentico flop. Per cui, la concentrazione deve essere massima.

Vedremo se questa monoposto, dalla sigla identificativa MP4-31, è in grado di far passare il mal di pancia di Fernando Alonso. Intanto, ad una prima occhiata, non sembra cambiata molto rispetto a quella del 2015, a parte il muso, leggermente rivisto ed una livrea, ancora più nera, visto che manca la zona arancione sulla parte anteriore.

Dunque, se la somiglianza con la vettura della scorsa stagione può apparire preoccupante, le modifiche apportate alla power unit dovrebbero, il condizionale è d’obbligo, riportare la McLaren a competere per obiettivi più nobili della zona punti.

Vedremo se gli uomini della Honda sono riusciti a trovare il bandolo della matassa, visto che, nel 2015, oltre ai problemi relativi alla potenza massima, c’erano anche quelli legati all’affidabilità, che hanno costretto troppe volte Alonso e Button ad abbandonare qualifiche e gare.

La speranza è quella di rivedere una McLaren protagonista in Formula 1, a partire dai test, perché sarebbe un vero peccato avere un team del genere ancora in fase involutiva.