Le voci di mercato estive non coinvolgono solamente il mondo del calcio, ma riguardano anche i piloti di Formula 1, come insegna il caso Raikkonen, attualmente alla ribalta delle cronache. Per questo non stupisce che, di questi tempi, arrivino conferme e cambiamenti relativi ai piloti.

Infatti, la Sauber ha annunciato che le attuali guide, corrispondenti ai nomi di Marcuss Ericsson e Felipe Nasr, sono confermate anche per quanto riguarda il 2016. D’altra parte, con 21 punti messi in bacheca, la squadra elvetica ha deciso di premiare l’operato dei suoi piloti.

Così non sono tardate le dichiarazioni di rito dei due protagonisti di questa stagione positiva targata Sauber. Con Ericsson che ha preceduto Nasr in rigoroso ordine alfabetico.

“Sono molto felice che la Sauber abbia rinnovato la sua fiducia nei miei confronti per un’altra stagione. Per ora ho solo degli ottimi ricordi della nostra avventura insieme: ho avuto un buonissimo rapporto fin da subito e vale la pena ricordare che è con questa squadra che ho ottenuto i miei primi punti in Formula 1 all’inizio dell’anno. Mi sento onorato di poter continuare a far parte della famiglia Sauber e farò del mio meglio per garantirgli il successo che merita”.

“E’ bello sapere che potrò guidare per un altro anno per la Sauber. Il prolungamento del mio contratto è un passo importante per la mia carriera. In questa prima metà di stagione ho imparato molto, sia dal punto di vista della guida che personale. Il quinto posto che ho ottenuto a Melbourne è stato sicuramente il momento più importante della mia vita da pilota. Ora quindi non vedo l’ora di iniziare la seconda parte della stagione, continuando a dare il massimo anche per quanto riguarda lo sviluppo della nuova vettura” ha aggiunto Nasr.

Ovviamente, non sono mancate le parole del team principal Monisha Kalteborn: “Siamo soddisfatti di aver esteso i contratti di Marcus e Felipe. Averlo fatto così presto dimostra che siamo siamo sicuri che stiamo andando nella direzione giusta. Abbiamo piena fiducia nelle loro capacità ed entrambi hanno mostrato prestazioni importanti, maturato esperienza ed imparato rapidamente. Averli ancora nel team ci darà una spinta positiva. Nonostante la giovane età sono due grandi professionisti, sia dentro che fuori la pista, quindi saranno molto coinvolti anche nello sviluppo della nuvoa C35 dell’anno prossimo”.