Contrariamente alle qualifiche, il gran premio d’Australia di Formula 1 è stato decisamente più movimentato e la prima doppietta stagionale delle due Mercedes, con Rosberg davanti ad Hamilton e Vettel costretto ad accontentarsi della terza posizione, è molto meno scontata di quanto si potrebbe pensare.

Si inizia con Kvyat che rimane a piedi subito dopo il giro di formazione e la partenza che viene rimandata facendo fare ai piloti un altro giro del tracciato. Al via Vettel s’insinua tra le due Mercedes e prende il comando con Raikkonen che passa in seconda posizione subito dopo aver superato anche lui le frecce d’argento. Rosberg quindi si trova terzo subito dopo il via, mentre Hamilton addirittura sesto e, al quarto giro risale al quinto posto superando Massa.

Al giro 13 rientra ai box Rosberg e al giro dopo va ai box anche Vettel che rientra davanti a Rosberg e resiste ai tentativi di sorpasso della Mercedes a gomme fredde. Nel 16esimo giro Vettel supera Hamilton che non si è ancora fermato ai box. Il campione del mondo rientra ai box al giro 17 subito dietro a Raikkonen e monta la gomma media per arrivare fino alla fine.

Poi, al giro 18, il colpo di scena: entra la safety car per un incidente pauroso tra Alonso e Gutierrez con la McLaren distrutta ed Alonso che esce miracolosamente dalla vettura. Vista la quantità di detriti e la gravità dell’impatto, viene momentaneamente interrotta la gara con la bandiera rossa.

Dopo una pausa di 10 minuti riprende la gara ed al giro numero 23 si ritira Raikkonen con il motore che prende fuoco ai box. Vettel rientra ai box nello stesso giro, monta le gomme soft, ma perde tempo prezioso per un inconveniente all’anteriore sinistra e sa che le Mercedes con gomme medie non si fermeranno più: la bandiera rossa e l’interruzione della gara hanno giocato un brutto tiro alla Ferrari.

Hamilton passa in seconda posizione al 42esimo giro superando Ricciardo, mentre Vettel continua a recuperare terreno dopo la sosta ai box. Nei giri finali si accende la lotta per la seconda posizione tra Hamilton e Vettel con il tedesco che va lungo ad una curva e deve accontentarsi della terza posizione dietro alle due Mercedes.

Prima gara e prima doppietta Mercedes, con Rosberg vincitore, per questa stagione di Formula 1 2016, ma la Ferrari si dimostra competitiva ed ha accorciato le distanze. Quarto posto per Ricciardo davanti a Massa e ad un sorprendente Grosjean. Poi Hulkenberg, Bottas, Sainz e Verstappen a chiudere la top ten.