Finalmente è riuscito a mettersi alle spalle Lewis Hamilton, parliamo di Nico Rosberg, che a Suzuka ha conquistato la pole position guadagnandosi il diritto di partire davanti a tutti nel gran premio di Formula 1 che si terrà domani.

Dunque, il figlio d’arte è riuscito nell’impresa di essere più veloce di Hamilton, un fatto più unico che raro in questa stagione, come il campione del mondo si è affrettato a sottolineare al termine delle qualifiche.

Segno che la Mercedes è decisamente a suo agio a Suzuka, o perlomeno digerisce meglio l’asfalto giapponese rispetto a quello di Singapore, apparso decisamente indigesto alle frecce d’argento. Ma forse il merito di una prima fila occupata dalle monoposto della Stella deriva anche da una power unit che non ha avuto i problemi di affidabilità mostrati nel weekend precedente.

Dunque la Mercedes è di nuovo sulla cresta dell’onda, come sottolinea Rosberg: “come avete potuto vedere, siamo tornati forti, siamo i più veloci. Dopo Singapore questo è un giorno importante per noi. Certo, dobbiamo ancora aspettare la gara, ma sembra che le Mercedes sono tornate”.

Tornando all’analisi delle qualifiche, il figlio d’arte ha affermato: “per me è stata una buona giornata, sono sempre stato più veloce di Lewis con le morbide. Adesso sarà importante partire bene domani”. Già, domani, quando tutto tornerà in discussione fin dalla prima curva.

Per Rosberg sarà importante puntare decisamente alla vittoria, sperando nel contempo che Hamilton possa avere qualche problema. D’altra parte, la classifica parla chiaro: con oltre 40 punti di vantaggio, il campione del mondo è decisamente favorito per il titolo piloti.

Vedremo domani se il confronto tra i due tornerà ad essere acceso come in certi momenti della passata stagione o se Hamilton si accontenterà di amministrare il vantaggio in classifica cercando di superare Rosberg ai box. Ad ogni modo, se non arriverà la pioggia, la lotta per la vittoria sembra essere una questione tra i due piloti Mercedes.