Finalmente ce l’ha fatta! Rosberg è riuscito nell’impresa di stare davanti ad un Hamilton ammazza campionato, ha dominato le qualifiche ed ha corso una gara perfetta, senza la minima sbavatura. In questo modo è riuscito a ridurre la distanza in campionato e a riguadagnare quella fiducia messa a dura prova dalle continue critiche subite negli ultimi tempi.

“E’ stato un weekend fantastico. Tutto ha funzionato alla perfezione. Ho guadagnato sette punti su Lewis anche se ad un certo punto sembrava che Seb potesse tenerlo dietro. Questo non sarebbe stato il massimo per il team, ma per me sarebbe stato meglio. Ma va bene così”.

Insomma, un Rosberg con tanta voglia di dimostrare che i giochi per il campionato non sono ancora chiusi e che sottolinea la volontà di guardare i suoi interessi, anche quando non collimano con quelli del team. Un pilota che ritrova il suo lato cinico, ma che poi non può esimersi dal ringraziare la squadra che gli ha consentito di tornare alla vittoria.

“Il team ha lavorato in maniera fantastica e dopo tre settimane di pausa venire qui e vedere che stiamo ancora dominando è fantastico. Sono molto felice perché è grandioso andare in pole e vincere così. Sono riuscito a fare una grande partenza, ci voleva proprio. Tutto è stato perfetto. Ora mi godo questa giornata, poi penseremo alla prossima gara”.

Una corsa che per Rosberg sarà casalinga, visto che si correrà nel Principato di Monaco, un gran premio di formula 1 sempre interessante, che lo scorso anno ha vissuto sull’onda della polemica scatenata proprio dal pilota della Mercedes, che è finito lungo in una curva proprio mentre Lewis Hamilton si lanciava per il suo giro buono durante la lotta per la pole.

La storia parla di una gara condizionata da quell’episodio, un gran premio poi vinto da Rosberg, con Hamilton che non la prese per niente bene. Chissà come andrà a finire quest’anno, adesso che la lotta per il campionato è diventata più viva che mai?