La gara di Monza è attesissima dagli appassionati di Formula 1 e, viste le velocità massime in ballo, è chiaro che avere un motore performante è il miglior biglietto da visita per primeggiare sul circuito brianzolo. Lo sanno bene alla Mercedes, che si è presentata con l’ultima evoluzione della sua power unit.

La cosa ha sorpreso anche Nico Rosberg, che si è ritrovato in lotta con il solo compagno di squadra, quel Lewis Hamilton che troppo spesso gli finisce davanti, mentre tutti gli altri sono relegati dietro, dal terzo posto in giù, per via del gap prestazionale che rende le Mercedes inarrivabili.

Quindi, salvo sorprese o imprevisti, sarà l’ennesima lotta in famiglia, l’ennesimo duello tra Nico e Lewis, con il britannico che parte favorito ed il tedesco che vuole smentire i favori del pronostico. D’altra parte, la posta in palio è alta perché il margine in classifica generale non è così elevato da far dormire sonni tranquilli ad Hamilton, e Rosberg non ha niente da perdere.

“Sì, siamo davvero molto sorpresi del distacco che abbiamo dato agli altri. Siamo molto veloci al momento e sono contentissimo di ciò”. Ha chiosato il figlio d’arte. “Lewis è stato il più veloce sino a questo momento ma siamo molto vicini per quanto riguarda i tempi fatti segnare oggi. Questo è un ottimo aspetto per me, vuol dire che stiamo lavorando nella direzione giusta. Domani potrei avere l’opportunità di essere io il più veloce”.

Sensazioni positive dunque, generate anche dai quei 21 millesimi di secondo che rappresentano il distacco del tedesco dal campione del mondo in carica, e che sono molti di meno rispetto ai 2 decimi abituali che Rosberg si vede rifilare sistematicamente da Hamilton.

Quindi vedremo domani se la fame di vittoria, o nello specifico di pole position, di Rosberg, sarà superiore a quella del pilota britannico, specialista dei giri veloci.