Oggi è una giornata fondamentale per il campionato di Formula 1, infatti in Inghilterra, precisamente a Biggin Hill, si terrà la riunione strategica per la pianificazione dei prossimi anni del Mondiale più importante dell’automobilismo.

Nello specifico la riunione avrà come protagonisti sei membri della Federazione Internazionale (FIA), sei membri proprietari, ossia di chi detiene i diritti commerciali del Circus iridato e ,infine, alcuni rappresentanti delle sei scuderie presenti, ossia: Ferrari, Mercedes, McLaren, Red Bull, Williams e Force India.

I team più importanti ed influenti del panorama della Formula Uno quest’oggi decideranno le sorti del futuro del Circus. Infatti, all’ordine del giorno della riunione ci sono molto novità per le nuove regolamentazioni che, secondo alcuni, potrebbero già prendere il via dalla prossima stagione.

Un punto cardine dell’incontro di oggi tra Federazione e Scuderie sarà la possibilità di inserire nuovi motori da introdurre nel 2017, molto più potenti di quelli che attualmente stanno dando spettacolo gran premio dopo gran premio. Più potenza, più velocità e, si spera, ancora più spettacolo.

Un’altra novità interessante riguarda le gomme, infatti, in vista della prossima asta per l’appalto degli pneumatici potrebbe ripresentarsi la Michelin, sempre che vengano approvati gli pneumatici da 18 pollici. In questo incontro si discuterà, come di consueto, del budget e della riduzione dei costi.

Le scuderie presenti porteranno sicuramente all’attenzione di questa riunione anche la possibilità di rivedere il regolamento sulle power unit e quindi di prendere provvedimenti circa l’aumento, nel breve termine, di portare da 4, attuali, a 5 unità le power unit in uso nel campionato.

Ogni provvedimento per essere approvato definitivamente dal Consiglio Mondiale, deve ricevere un minimo di 18 votazioni a favore. E, cosa molto importante, tra questi 18 favorevoli ci devono essere almeno quattro dei sei team presenti alla riunione.