Continuano i test di Formula 1 e continua a sorprendere questa Ferrari, che ormai non è più una sorpresa, visto che dovrebbe avere il potenziale per mettere in difficoltà la Mercedes, come ha dimostrato Raikkonen nel terzo giorno della seconda sessione di test pre-campionato.

Iceman è stato il protagonista assoluto, insieme alla sua monoposto, visto che ha completato ben 136 giri, ha provato il sistema di protezione Halo, per la testa dei piloti, ma, soprattutto, ha compiuto un giro perfetto in 1’22”765. Niente da fare per gli altri, costretti a rimanere nella sua scia, e a prendere atto che questa Ferrari è davvero consistente.

Un particolare che si evince anche dalla simulazione di gara e dal passo con le gomme medie, decisamente interessante, tanto da mettere paura alle Mercedes, che adesso guardano con più attenzione alle attività del box del Cavallino Rampante.

Dietro Raikkonen troviamo Massa, tornato competitivo, poi Hulkenberg e Verstappen, rispettivamente con la Williams, la Force India e la Toro Rosso, mentre è solamente quinto, nella classifica di giornata, Nico Rosberg. Insomma, se qualcuno si aspettava delle risposte dopo le problematiche occorse alla power unit della Ferrari nei giorni scorsi, di sicuro è stato accontentato.

Ma non è tutto, la sensazione degli addetti ai lavori è che la Ferrari abbia ancora molto da dare, in pista, visto che Raikkonen non avrebbe sfruttato tutto il potenziale della sua monoposto. Un po’ come si sospetta che sia avvenuto e stia avvenendo per la Mercedes, di solito sin troppo sorniona nei test e nelle prove libere, quando i giri cronometrati non determinano le posizioni sulla griglia di partenza.

Ormai manca davvero poco al 20 marzo, quando prenderà il via il mondiale 2016 e la lotta al vertice sembra essere sempre più destinata a passare attraverso il duello Mercedes VS Ferrari. Con la rossa che sembra aver recuperato molto terreno dall’anno scorso.