L’incidente con Vettel ha sicuramente penalizzato Kimi Raikkonen durante lo scorso gran premio, ma il pilota Ferrari, nonostante delle dichiarazioni che, a caldo, potrebbero aver fatto pensare ad un po’ di attrito con il compagno di squadra, ha smorzato tutte le eventuali polemiche alla vigilia della gara di Formula 1 di Sochi.

“Non ho rivisto l’incidente dopo la corsa. Ovviamente quanto è accaduto a Shanghai non è l’ideale per nessuno di noi, ma fa parte delle corse. Ci è costato un bel po’, ma abbiamo cercato di ridurre i danni e alla fine non è stato un disastro. Nessuno ha voglia di ritrovarsi coinvolto in un incidente di gara, soprattutto con il proprio compagno di squadra, ma può accadere anche questo”.

Saggiamente, poi, evita di commentare la discussione tra Vettel e Kvyat. “Ho visto qualcosa, ma non ha niente a che fare con me, quindi preferisco non commentare visto che è una cosa che riguarda loro due. Posso solo dire che alla fine in questa storia sono quello che ha pagato il prezzo più grande, anche se poi siamo riusciti a limitare i danni. Diciamo che dopo quello che è successo avrebbe potuto andarmi anche peggio”.

Successivamente, Iceman ha parlato del gran premio di Russia, una pista che apprezza particolarmente. “Si, credo che sia una pista bella. Nelle gare precedenti abbiamo faticato un po’ per gestire al meglio le gomme, ma quest’anno si prospetta un weekend più caldo che dovrebbe aiutare sotto questo fronte. Mi piace guidare qui a Sochi, è una pista impegnativa ma bella”.

Una pista dove spera di far bene per tenere alti i colori della Ferrari. “Non credo che sia un fine settimana diverso dagli altri. Mi aspetto una monoposto buona, ma non so ancora se abbastanza da poter vincere”. Beh, la speranza di tutti i tifosi della rossa è che possa vivere un weekend di Formula 1 senza inconvenienti per cercare di salire sul gradino più alto del podio.