La Ferrari monterà ad Austin il quinto motore della stagione, così Vettel dovrà riporre nel cassetto i sogni di gloria per un secondo posto nella classifica piloti che sembrava difficile ma possibile. Si tratta di un’unità speculare a quella montata a Monza, quindi con nessuna novità tecnica di rilievo oltre alle modifiche conosciute.

Infatti, in molti pensavano che la scuderia di Maranello potesse montare un motore con il basamento stretto, atteso per la prossima stagione, ma, a quanto pare, visto che i costruttori hanno deliberato un accordo comune nello sviluppare le unità 2016 durante il prossimo anno, questa scelta non è stata presa in considerazione in Texas.

Vettel comunque non sembra sorpreso, come ha rivelato agli organi d’informazione. “Non è una sorpresa, pagheremo dieci posizioni in griglia di partenza. Si tratta di una cosa che era stata programmata per cui non ci vedo niente di strano. Non è il segno che i motoristi non hanno fatto un buon lavoro, ma anzi nel corso della stagione abbiamo fatto un grande recupero. Abbiamo cercato di avere il migliore motore in ogni Gp della stagione. Credo che sia stata presa una giusta decisione”.

Quindi la gara risulterà compromessa già in partenza, con l’arretramento di 10 posizioni prima dello start. Così, anche se i tempi nelle qualifiche saranno interessanti, dovranno essere sempre considerati con le dovute considerazioni, perché poi non determineranno la posizione effettiva della rossa sulla griglia di partenza.

Questo vuol dire solo una cosa: strada spianata per Hamilton. Infatti, se Vettel non dovesse arrivare secondo, a questo punto un’ipotesi improbabile, il campione della Mercedes si confermerebbe leader del mondiale piloti per il secondo anno consecutivo.

Ma ovviamente, considerando il vantaggio in classifica e l’andamento del mondiale 2015, sarebbe stato inutile per la Ferrari andare incontro ad una rottura molto probabile per contrastare un Hamilton che, al massimo tra un gran premio o due, sarebbe stato di nuovo il campione del mondo di Formula 1.