Si dice che chi ben comincia sia a metà dell’opera, beh, se il proverbio racconta le cose in maniera esatta, allora a Maranello possono tirare un sospiro di sollievo, visto che il motore 059/5 che spingerà la nuova Ferrari nel campionato di Formula 1 2016 è partito senza esitazioni, al primo colpo, nella giornata di ieri.

Si tratta di un primo, entusiasmante latrato, che ha coinvolto di sicuro in maniera positiva gli addetti ai lavori del Cavallino Rampante, visto che il regolamento per il 2016 consente di avere dei terminali più piccoli in corrispondenza della valvola westgate al fine di rendere il sound più eccitante, proprio come vogliono gli appassionati.

Certo, al momento rimane la curiosità di capire come sarà la vettura, denominata, per il momento, solo con la sigla di progetto, ovvero 667, ma che presto avrà un nome tutto suo per iniziare al meglio la missione del 2016: quella di riportare il titolo mondiale a Maranello.

Chiaramente, non sarà facile, ma il fatto che i componenti meccanici siano stati amalgamati alla perfezione lascia ben sperare per un buon inizio. Per capire come sarà davvero la nuova rossa, e valutare il suo aspetto definitivo, bisognerà attendere la giornata del 19 febbraio con la presentazione online della monoposto.

Successivamente, il 22 febbraio, la Ferrari di Formula 1 2016 muoverà i primi passi in pista, nella prima giornata di test collettivi, a Barcellona, ma già il 21 darà un primo assaggio ai tifosi nel cosiddetto filming day. Quindi, non resta che aspettare ancora qualche giorno, poco più di una settimana per esattezza, e poi la nuova arma di Maranello farà il suo debutto in società.

Certo, l’ottimismo non manca in Casa Ferrari, soprattutto considerando l’annata del 2015 e l’impegno profuso dal team nella progettazione della nuova monoposto, ma è chiaro che la Mercedes conserva ancora un discreto margine a livello prestazionale e che non sarà facile per la Scuderia di Maranello essere vincente già dal primo gran premio.