Il campionato di Formula 1 non ha più un solo protagonista che corre per la Red Bull. Le ultime due competizioni infatti hanno consentito di riscoprire il talento di due campioni assopiti nelle precedenti gare: Hamilton e Alonso. Vediamo cos’è successo prima della pausa estiva.

Per prima cosa bisogna parlare del gran premio di Silverstone dove ha trionfato il pilota Ferrari ma dove le modifiche al regolamento volute dalla Fia hanno fatto storia.

Le regole sul soffiaggio che sulla carta avrebbero sancito il predominio Red Bull, si sono al contrario dimostrate fondamentali per il Cavallino che con una macchina molto migliorata, ha portato Alonso sul gradino più alto del podio.

Complice della vittoria di Alonso anche l’errore ai box di Vettel e la competizione scatenata tra quest’ultimo e il “secondo pilota” Webber, da alcuni ordini di scuderia. Insomma oltre al soffiaggio, almeno a Silverstone, gli appassionati hanno avuto di che parlare.

Abbiamo anche accennato al mercato dei piloti, dei big e delle new entry. Un mercato destinato a fare la cronaca sportiva sotto l’ombrellone.

Proprio in spiaggia ci sarà modo di approfondire la dinamica di Nuerburgring che ha sancito la supremazia di Hamilton sugli altri.

Il pilota McLaren sembra abbia ritrova il guizzo di una volta e giura di dar battaglia ai colleghi per rendere meno scontata la lotta al titolo iridato.