Continua il momento positivo di Nico Rosberg, il pilota tedesco è riuscito a conquistare la pole position nelle qualifiche del gran premio di Formula 1 del Brasile, battendo ancora una volta Lewis Hamilton, quasi sempre più veloce di lui prima della conquista del terzo titolo mondiale.

Il campione del mondo in carica comunque è stato più veloce rispetto alle qualifiche della gara precedente ed è finito a soli 78 millesimi di secondo da Rosberg, che ha chiuso il suo miglior giro in 1:11.282. Quindi, la lotta per la prima posizione in griglia è stata autentica e avvincente fino agli ultimi minuti.

Come spesso accade dall’inizio di questa stagione, al terzo posto, troviamo Sebastian Vettel, decisamente a suo agio in Brasile e staccato di poco più di mezzo secondo dal tempo di Rosberg. Il pilota Ferrari si è avvantaggiato di circa 3 decimi su Bottas, ed ha preceduto anche Kimi Raikkonen, sempre veloce e concentrato ad Interlagos.

Terza fila anche per Hulkenberg, sesto con la Force India e sempre consistente nelle sue prestazioni. Al settimo posto troviamo Kvyat che precede Massa, non proprio a suo agio con la Williams 2015 sul tracciato di casa.

Chiudono la top ten Ricciardo, che ha preso quasi un decimo da Kvyat pur utilizzando la power unit aggiornata con 11 gettoni, e Verstappen, ormai sempre più competitivo e agguerrito. Male la McLaren, con Alonso costretto per il secondo giorno consecutivo a parcheggiare la sua monoposto sul prato per il cedimento improvviso del motore.

Domani dunque, la lotta per la vittoria dovrebbe, il condizionale è d’obbligo, essere un affare tra le due Mercedes: sempre più competitive, e ancora troppo veloci per le altre monoposto.

Certo, se arrivasse la pioggia potremmo assistere ad una gara più incerta e combattuta, visto che la bassa aderenza andrebbe a rimettere in gioco piloti veloci con vetture meno performanti.