Sul circuito di Yas Marina sono andate in scena le qualifiche per la griglia di partenza del gran premio di Formula 1 di Abu Dhabi e, come da previsione, le più veloci in pista sono state le due monoposto Mercedes, che hanno conquistato la 31esima prima fila su 36 disponibili nel corso della stagione.

Ancora una volta, il più rapido tra i cordoli è stato Nico Rosberg, un pilota ritrovato, pieno di grinta che, francamente, sembra un altro da quando la lotta per il mondiale è stata vinta da Lewis Hamilton. Il campione del mondo invece, non è riuscito a replicare al tempo di 1:40.237 del figlio d’arte, rimanendo indietro di quasi 4 decimi. Una vera e propria batosta per uno che è abituato a dettar legge sul giro singolo!

Ancora peggio è andato al ferrarista di punta, quel Sebastian Vettel sempre veloce e concreto, incappato in un errore di valutazione, durante il Q1, che lo ha costretto a partire dalla 16esima posizione. Il pilota tedesco infatti, pur avendo compiuto le prime tornate con le soft, ha preferito non sfruttare troppo le supersoft, abortendo il secondo tentativo per qualificarsi con un buon tempo al Q2. Purtroppo però, è stato beffato da Grosjean che, migliorandosi negli ultimi istanti del Q1, ha spostato Vettel nella classifica degli esclusi, relegandolo al sedicesimo posto.

Molto meglio Raikkonen, che ha risparmiato le supersoft nel Q1 e poi ha guidato in maniera impeccabile per tutte le qualifiche, soffiando la terza posizione ad un ottimo Sergio Perez nel Q3, proprio sul filo di lana. Ecco, in Ferrari dovranno vedere il bicchiere mezzo pieno, perché considerato il passo gara di Kimi, domani potrebbe arrivare anche una vittoria.

Al quarto posto in griglia troviamo Sergio Perez, che sta guidando alla grande in questo 2015, dimostrando una maturità agonistica invidiabile. Dietro di lui Ricciardo e Bottas, rispettivamente in quinta e sesta posizione, mentre Hulkenberg e Massa si trovano sulla settima ed ottava casella della griglia di partenza. Chiudono la classifica dei primi 10 Kvyat e Sainz, con quest’ultimo che nel Q2 ha vinto il duello con Verstappen per approdare nel Q3.